8 novembre 2017 / 08:10 / in un mese

Btp stornano, prese di profitto dopo rally in vista intensa attività su primario

MILANO (Reuters) - MILANO, 8 novembre (Reuters) - Chiusura negativa per il mercato obbligazionario, con rendimenti e spread che risalgono leggermente dai minimi da circa un anno segnati ieri, interrompendo un rally che proseguiva praticamente ininterrotto dal consiglio della Banca centrale europea di quasi due settimane fa, cui è inoltre seguita la promozione del rating sovrano italiano da parte di Standard & Poor‘s.

Trader al lavoro. REUTERS/Russell Boyce

** Il ripiegamento del mercato avviene con l‘approssimarsi di una settimana, la prossima, che si presenta piuttosto intensa sul fronte del primario, con le aste a medio lungo-termine di lunedì 13 novembre, quando partirà anche il collocamento del nuovo Btp Italia indicizzato all‘inflazione italiana.

** Di fondo, l‘elemento che guida il mercato continua a essere il riposizionamento degli investitori sul segmento obbligazionario, dopo la decisione della Bce di allungare di almeno nove mesi fino a settembre 2018 il quantitative easing.

** Da gennaio, il ritmo mensile degli acquisti scenderà a 30 miliardi di euro dai 60 miliardi attuali, a cui si aggiungeranno circa 11 miliardi di euro al mese di reinvestimenti dei titoli in scadenza.

** Intorno alle 17,20 il rendimento del decennale italiano, sceso fino a 1,70%, minimo da inizio novembre 2016, si attesta a 1,74% da 1,71% del finale di seduta di ieri.

** Il differenziale di rendimento con l‘analoga scadenza del Bund, sceso ieri fino a 136 punti base, minimo dal 27 ottobre 2016, ha terminato la seduta a 141 pb da 138 pb di ieri sera.

** Prima dell‘esito del consiglio Bce, il rendimento del decennale si attestava in area 2%, mentre lo spread viaggiava attorno a 155 punti base.

** A mercato chiuso saranno comunicati i dettagli dell‘asta di metà mese: UniCredit prevede un‘offerta complessiva fino a 6,5 miliardi suddivisa tra Btp 2020, 2024, 2033; Intesa Sanpaolo prospetta un‘emissione da 5 miliardi suddivisa tra titoli a 3,7 e 15 anni.

** Venerdì, invece, il Tesoro comunicherà la cedola minima del nuovo Btp Italia, scadenza novembre 2023 che, secondo un operatore di mercato, dovrebbe attestarsi in area 0,20-0,23% -- la più bassa di sempre -- contro 0,45% del titolo emesso a maggio.

** L‘emissione rivolta in una prima fase alla clientela retail, con una finestra finale per gli istitituzionali dovrebbe essere supportata da un‘ingente mole di rimborsi, circa 18 miliardi, per la scadenza del Btp Italia novembre 2017.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below