November 2, 2017 / 8:41 AM / 9 months ago

Borsa Milano chiude in lieve rialzo, balza Tenaris, bene banche, giù Ferrari

MILANO (Reuters) - Piazza Affari chiude in leggero rialzo sostenuta dal comparto bancario e energetico in un contesto europeo di relativa debolezza.

Un trader a lavoro. REUTERS/Lucas Jackson

Qualche singolo spunto è arrivato dai risultati trimestrali che premiamo Tenaris e penalizzano Ferrari, mentre sul fronte macro i mercati, dopo un piccolo scossone iniziale, hanno assorbito le decisione, peraltro attesa, delle Banca d’Inghilterra di alzare i tassi per la prima volta dopo oltre dieci anni indicando che nuove eventuali strette future saranno graduali.

Scarse le indicazioni anche da Wall Street, poco mossa, nel giorno della presentazione della riforma fiscale e dell’annnuncio sul prossimo presidente della Federal Reserve, che ci si aspetta sarà Jerome Powell.

Il FTSEMib termina in rialzo dello 0,24% mantenendosi appena sopra i 23.000 punti e l’ALL Share lo 0,15% mentre i realizzi zavorrano lo STAR che cede lo 0,85%. Volumi sull’azionario per 2,9 miliardi di euro circa.

Il benchmark europeo FTSEurofirst 300 perde lo 0,35%,

** Seduta brillante per TENARIS che balza del 9,7% con scambi esplosivi (oltre 19 milioni di pezzi, sei volte la media) dopo aver annunciato ieri sera risultati trimestrali sopra le attese e un outlook positivo.

** Acquisti anche sul settore bancario, in rialzo dello 0,75% a fronte di un comparto europeo poco mosso sostenuto dai conti di Credit Suisse. Sul listino milanese spiccano BPER (+3,6%) e UNICREDIT (+1,8%) con quest’ultima che ha smentito le indiscrezioni stampa su un’indagine della Bce sul prezzo di cessione della transazione ‘Fino’ (cessioni di Npl), rassicurando il mercato sull’andamento del derisking previsto dal piano

** Bene anche BANCO BPM (+1,5%) e UBI (0,9%) sul cui titolo Credit Suisse ha avviato la copertura con “outperform” mentre è debole MPS (-0,5%) giudicata “underperform” dall’istituto svizzero.

** In uno studio di oggi Credit Suisse si dice “selettivamente costruttiva” sulle banche italiane, mentre in merito alle indiscrezioni su un un accordo ormai raggiunto su Basilea 4 due broker italiani sottolineano che gli istituti italiani sono meglio posizionati dei concorrenti europei in termini di ponderazione degli attivi.

** In fondo al listino principale FERRARI perde il 2,9% circa sopra i minimi di seduta dopo i conti trimestrali e il rialzo delle previsioni sul 2017 che però ha deluso il mercato. Termina in rialzo FCA (+0,9%) in attesa dei dati sulle immatricolazioni in Italia a ottobre.

** Tra i titoli minori Il SOLE24ORE cede il 4,34%, i diritti dell’aumento l’11,1%.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below