1 novembre 2017 / 08:34 / tra 2 mesi

Borsa Milano in rialzo con energetici e Cnh, tocca massimi da agosto 2015

MILANO (Reuters) - Piazza Affari archivia in rialzo una seduta segnata da volumi esigui, conseguenza del giorno festivo, e da un indebolimento nel finale, effetto dell‘andamento di Wall Street.

Il logo di Carige, a Roma. REUTERS/Alessandro Bianchi

Le spinte impresse dagli energetici e dai risultati trimestrali, che stanno consentendo alle borse mondiali di rinnovare quotidianamente i massimi storici, hanno indotto i pochi investitori attivi a prolungare il trend positivo, inaugurando col segno più il mese di novembre.

** In chiusura, l‘indice FTSE Mib ha guadagnato lo 0,87%, tornando sopra quota 23.000 punti (23.061,12 punti il massimo intraday, 22.991,99 punti la chiusura) per la prima volta dal 20 agosto 2015 (dopo un forte calo registrato il 21 agosto, lunedì 24 agosto 2015 Milano perse il 5,96% in seguito alla caduta di Shanghai). L‘AllShare è salito dello 0,8%, il MidCap dello 0,27% e lo Star dello 0,17%. Volumi per un controvalore di circa 2,3 miliardi di euro. Il benchmark europeo FTSEurofirst 300 è avanzato dello 0,5%.

** Il rally dei prezzi del greggio continua a sostenere i petroliferi: SAIPEM +5,27%, TENARIS (che stasera pubblicherà i conti del terzo trimestre) +0,68%, ENI +1,28% e, fuori dal paniere principale, MAIRE TECNIMONT +1,29%, SARAS +2,71% e TREVI +0,97%.

** Ritorno degli acquisti generalizzati sulle utilities: A2A +1,08%, ITALGAS +1,2%, ENEL +1,13% e, tra le mid cap, ACEA +3,93% e IREN +2,2%.

** Euforica ieri, grazie ai conti trimestrali, CNH INDUSTRIAL ha macinato ancora denaro: +2,55%. In scia EXOR (+1,45%), FIAT CHRYSLER (+2,09%), che ha pubblicato i dati sulle vendite Usa di ottobre, e FERRARI (+0,87%).

** I finanziari sono saliti senza entusiasmo: il paniere delle banche ha guadagnato lo 0,12%. In evidenza MEDIOBANCA (+1,38%). BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA fra i pochi titoli in rosso: -0,85%.

** All‘indomani dei conti trimestrali, CARIGE al trotto: +2,44%.

** Ancora in sofferenza BANCA INTERMOBILIARE: -3,24%.

** Prosegue, volgendo lo sguardo alle assicurazioni, il buon momento di GENERALI: +1,73%.

** Per il resto, bene MONCLER (+1,39%) e STMICROELECTRONICS (+1,88%); deboli CAMPARI (-1,24%), BUZZI UNICEM (-0,71%), MEDIASET (-0,44%) e LUXOTTICA (-0,53%).

** IL SOLE 24 ORE, alle prese con l‘aumento di capitale, molto volatile: -3,67%. Pesanti i diritti: -10%.

** Gli immobiliari continuano a beneficiare dell‘inserimento nei Pir: AEDES +7,24%, COMPAGNIA IMMOBILIARE AZIONARIA +3,56%, BRIOSCHI +5%, RISANAMENTO (al centro anche di notizie sul fronte Santa Giulia) +1,82% e GABETTI +5,6%.

** IMMSI (+12,5%) galvanizzata dai risultati e dalle previsioni, pubblicati ieri, della controllata Intermarine.

** La ripresa dell‘attività cantieristica, secondo l‘interpretazione dei trader, premia anche FINCANTIERI (+3,18%), mentre D‘AMICO (+5,7%) beneficia del rilancio dei trasporti marittimi.

** AS ROMA brillante (+3,22%) dopo la vittoria, ieri sera, per 3 a 0 sul Chelsea, che ha praticamente garantito ai giallorossi il passaggio alla fase ad eliminazione diretta di Champions League.

** Sull‘Aim in evidenza ASSITECA (+13,02%), IMVEST (+11,27%), DIGITAL MAGICS (+6,56%) e NET INSURANCE (+6,99%).

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below