October 31, 2017 / 10:44 AM / a year ago

Euro resta su minimi su inflazione debole, dlr cauto su yen

LONDRA (Reuters) - L’euro scambia stamane poco sopra i recenti minimi da tre mesi sul dollaro, mentre il biglietto verde resta cauto sullo yen, alla luce degli ultimi sviluppi del Russiagate.

** L’euro/dollaro tratta in lieve calo, anche se saldamente sopra 1,16, dopo essere sceso venerdì fino 1,1574.

** Il preliminare di ottobre sull’inflazione della zona euro è risultato inferiore alle attese sia per quel che riguarda il dato generale (1,4% tendenziale su stime per 1,5%) sia per quello ‘core’ (1,1% contro 1,2%); numeri deludenti erano emersi già ieri dall’inflazione tedesca, delineando un quadro dei prezzi al consumo che giustifica l’atteggiamento ‘morbido’ sul rientro dal Qe adottato dall’ultimo consiglio Bce.

** Buone indicazioni sono giunte invece dalla crescita: quella della zona euro si attesta allo 0,6% congiunturale nel terzo trimestre (sopra le attese di 0,5%), mentre in mattinata è già stato diffuso il Pil francese, cresciuto dello 0,5% congiunturale; su base annua la crescita francese è del 2,2%, il dato più forte da sei anni.

** Il dollaro/yen è risalito in mattinata fino a 113,33 dopo essere sceso nella prima parte della seduta al minimo intraday di 112,97, il livello più basso dal 20 ottobre.

** La cautela sul dollaro è suggerita dalle accuse, tra diverse altre, di riciclaggio mosse dagli inquirenti al responsabile della campagna presidenziale di Trump Paul Manafort, nell’ambito dell’inchiesta sulle presunte interferenze russe nelle elezioni dell’anno scorso.

** Il biglietto verde sconta inoltre il rafforzamento delle quotazioni del membro del board Jerome Powell come nuovo governatore della Fed. Powell viene accreditato di posizioni meno restrittive rispetto ad altri candidati in lizza, in particolare l’economista di Stanford John Taylor, più volte indicato come il favorito di Trump.

** Lo yen d’altra parte non sembra risentire dell’esito del meeting della banca del Giappone: come previsto l’istituto centrale ha lasciato la politica monetaria invariata, confermando il target a -0,1% per i tassi a breve e attorno a 0% per il decennale.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below