31 ottobre 2017 / 07:49 / tra 2 mesi

Borse Asia-Pacifico in rialzo nonostante Pmi cinese deludente

31 ottobre (Reuters) - I mercati azionari dell‘area Asia-Pacifico sono oggi in rialzo, superando l‘effetto negativo del rallentamento nella crescita dell‘attività manifatturiera in Cina a ottobre, mentre il dollaro è in calo a seguito delle indagini sulle possibili intereferenze russe nelle elezioni del 2016, che hanno portato all‘incriminazione dell‘ex manager della campagna del presidente Donald Trump.

Seul, un impiegato di una società di securities davanti a un grafico con l'andamento di un titolo. Foto dell'11 marzo 2003. REUTERS/Kim Kyung-Hoon/File photo

I forti guadagni in Corea del Sud e a Taiwan hanno bilanciato la debolezza della Cina e di Hong Kong.

L‘indice MSCI, di cui non fa parte la borsa giapponese, sale dello 0,4% mentre TOKYO ha chiuso piatta, sulla scia della performance negativa di Wall Street, delusa dalla tempistica dell‘annunciata riforma fiscale Usa.

I prezzi del greggio sono sotto i massimi, dopo essere stati trainati dall‘attesa di una estensione dei tagli alla produzione voluti dall‘Opec oltre marzo.

** SHANGHAI è passata in positivo, dopo che il dato su un rallentamento della produzione in Cina, indicato dal Pmi di ottobre, ha raffreddato gli investitori, preoccupati anche dalla chiusura negativa di Wall Street. Ma non tutti gli attori del mercato sono preoccupati: “In generale, il Pil della Cina sta tendendo al calo, ma questo significa meno opportunità di investimento? Non lo pensiamo”, dice Bin Shi, portfolio manager of China Equities Strategies per UBS Asset Management. “Sotto i dati che indicano un rallentamento ci sono movimenti sismici strutturali che forniscono enormi opportunità per gli investitori che ne approfittano”.

** HONG KONG è sostanzialmente piatta, dopo essere rimasta negativa per gran parte della seduta. Prada perde l‘1,45%.

** SEUL ha chiuso a +0,86%, raggiungendo un nuovo record, dopo che la Corea del Sud e la Cina hanno concordato di normalizzare le relazioni diplomatiche, messe a rischio oltre un anno fa dal dispiegamento di un sistema anti-missile Usa sul suolo sudcoreano.

** SYDNEY ha chiuso in calo dello 0,17% ma ottobre è risultato comunque il miglior mese del 2017 per la borsa, finora.

** TAIWAN ha chiuso a +0,3%, grazie soprattutto ai titoli tech che hanno risentito positivamente dei guadagni di Apple alla borsa Usa.

** SINGAPORE in calo contenuto, come MUMBAI, dove prevalgono le prese di profitto.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below