October 30, 2017 / 11:58 AM / 4 months ago

Brent si muove sopra 60 dlr al barile su attese estensione tagli produzione

LONDRA (Reuters) - Il brent si mantiene sopra 60 dollari al barile vicino ai massimi da metà 2015 sulle attese che i tagli alla produzione dei Paesi Opec siano estesi oltre marzo, anche se l‘incremento delle esportazioni dall‘Iraq hanno frenato i prezzi.

I futures benchmark sul Brent salgono di 7 centesimi a 60,51 dollari al barile vicino ai massimi da luglio 2015. I prezzi sono il 36% sopra i minimi del 2017 toccati a giugno.

I futures sul West Texas Intermediate (Wti) sono invariati a 53,89 dollari al barile, vicini ai massimi da otto mesi.

“L‘ultimo rialzo può essere per un certo punto attribuito a ulteriori sostegni sauditi e russi alla politica di estendere i tagli alla fornitura”, osserva un broker.

I Paesi aderenti all‘Opec insieme a Russia e ad altri nove produttori si sono accordati per tagliare 1,8 milioni di barili di greggio al giorno da gennaio 2016 per risolvere il problema dell‘eccesso di fornitura. L‘intesa è stata poi rinnovata fino a marzo 2018, ma l‘Arabia Saudita e la Russia spingono per una ulteriore estensione.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below