October 27, 2017 / 12:02 PM / 4 months ago

Greggio poco mosso, commenti sauditi sostengono quotazioni

LONDRA (Reuters) - Il greggio è poco mosso nelle contrattazioni di fine mattinata in Europa, con il Brent che resta in vista della soglia dei 60 dollari al barile. Le quotazioni trovano sostegno nelle dichiarazioni del principe ereditario saudita a favore dell‘estensione dei tagli alla produzione a guida Opec.

** Intorno alle 13,30 il contratto sul Brent per consegna dicembre cede 11 cent a 59,19 dollari a barile, dopo essere salito ieri fino a 59,55, massimo da luglio 2015. Il derivato tratta oltre il 30% sopra i minimi 2017 toccati a giugno.

** La scadenza analoga del greggio leggero Usa arretra di 9 cent a 52,55, ancora circa 25% sopra i minimi di giugno 2017. I prezzi del greggio Usa sono stati in parte frenati dall‘aumento della produzione americana.

** “Il greggio è salito nella notte con il Brent arrivato in vista della soglia magica di 60 dollari a barile, spinto dai commenti sauditi che sostengono i tagli alla produzione petrolifera fino alla fine del 2018”, commenta Jeffrey Halley, analista di Oanda.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below