17 ottobre 2017 / 10:14 / tra 2 mesi

Greggio, Brent positivo su tensioni in Kurdistan, Usa-Iran

LONDRA (Reuters) - I prezzi dei futures sul Brent sono in discreto rialzo, sostenuti dai timori sulla domanda legati agli scontri fra esercito iracheno e forze curde.

** Ad impattare positivamente sulle quotazioni contribuiscono le tensioni crescenti tra Stati Uniti e Iran.

** In risposta al referendum sull‘indipendenza del Kurdistan, ieri l‘esercito iracheno ha occupato la città di Kirkuk, snodo fondamentale della produzione di greggio nella regione. E’ a rischio, di conseguenza, l‘invio di 500.000 barili al giorno da Kirkuk.

** Attorno alle 11,55 italiane, il futures sulle consegne di Brent a dicembre si attesta a 58,06 dollari al barile (+0,24 dollari), dopo aver oscillato tra 57,64 e 58,24 dollari. Il contratto di riferimento sul greggio leggero Usa guadagna 0,21 dollari, a 52,08 dollari al barile, dopo aver oscillato fra 51,67 e 52,25 dollari.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below