16 ottobre 2017 / 07:42 / 2 mesi fa

Cina, prezzi produzione a massimi 6 mesi, rallentano prezzi consumo

PECHINO (Reuters) - I prezzi alla produzione cinesi hanno inaspettatamente accelerato al tasso massimo da sei mesi in settembre, sullo sfondo di un boom edilizio che non accenna a raffreddarsi, mentre le misure del governo contro l‘inquinamento dell‘aria generano timori di carenze di materie prime per i mesi invernali, con conseguenti tensioni sui prezzi.

Operai in una fabbrica cinese. REUTERS/Norihiko Shirouzu

Secondo i dati pubblicati stamane, l‘indice dei prezzi alla produzione cinese è salito del 6,9% su anno, contro attese per una crescita stabile al 6,3% registrato in agosto.

L‘incremento -- il più forte dallo scorso marzo -- conferma inoltre la tenuta dell‘economia cinese e dei profitti del settore industriale, una buona notizia per la dirigenza del Paese a due giorni dall‘appuntamento quinquennale con il congresso del Partito comunista.

Segna invece un rallentamento la crescita dell‘indice dei prezzi al consumo in settembre, a 1,6% tendenziale, in linea con le stime, dopo il +1,8% di agosto e ben al di sotto del target ufficiale del 3% fissato da Pechino per quest‘anno.

Al netto della componente cibo, l‘inflazione cinese ha accelerato al 2,4% su anno dal 2,3% di agosto.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below