13 ottobre 2017 / 13:00 / tra 2 mesi

Dollaro conferma debolezza, dati inflazione Usa settembre sotto attese

NEW YORK (Reuters) - E’ cresciuta a ritmo leggermente inferiore alle attese l‘inflazione Usa di settembre, a livello sia di indice generale sia di tasso ‘core’, con la conseguenza di far ulteriormente retrocedere il dollaro sulle principali controparti.

** In discesa anche i rendimenti sulla curva dei Treasuries, con il tasso sul decennale di riferimento in calo al minimo da fine settembre a segnale di aspettative di mosse meno aggressive da parte di Federal Reserve nel percorso di ‘normalizzazione’ dei tassi.

** La statistica di settembre, a cura del dipartimento al Lavoro, mette in evidenza prezzi al consumo in ripresa di 0,5% su mese e 2,2% su anno, in entrambi i casi un decimo al di sotto del consensus, mentre il dato al netto di alimentari freschi ed energia recupera 0,1% su mese e 1,7% su anno, anche in questo caso deludendo di un decimo le attese.

** Sempre in settembre -- mese su cui si è visto a detta del diartimento un “modesto effetto” dell‘uragano Irma -- i guadagni reali settimanali sono comunque calati meno del previsto, con una flessione limitata a 0,1%.

** Di poco al di sotto del consensus e decisamente positiva invece la lettura delle vendite al dettaglio, che segnano un recupero di 1,6% (1,7% le attese) e la miglior performance da marzo 2015.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below