October 10, 2017 / 10:50 AM / a year ago

BTP in frazionale calo in linea con zona euro su Catalogna, spread a 174 pb

MILANO (Reuters) - In tarda mattinata il secondario italiano oscilla tra la parità e un frazionale calo ricalcando in linea generale l’andamento del resto della zona euro in una seduta volatile e scandita dall’attesa per gli sviluppi della questione catalana.

** Attorno alle 12, il differenziale di rendimento tra Btp e Bund sul tratto a 10 anni si attesta a 174 punti base dai 173 del finale di seduta di ieri mentre il tasso del decennale scambia a 2,19% non lontano dal 2,18% del finale di ieri.

** All’assemblea del parlamento catalano — convocata per oggi alle 18 — il leader indipendentista Carles Puidgemont potrebbe proclamare la dichiarazione unilaterale di indipendenza sfidando Madrid che, tramite il premier Mariano Rajoy, ha detto che in caso si concretizzasse questo scenario potrebbe reagire sospendendo l’autonomia della Catalogna.

** Il rendimento del decennale spagnolo di riferimento vale 1,68% in linea con la chiusura di ieri sera a 1,67% dopo aver oltrepassato in mattinata quota 1,70%. Lo spread Spagna-Germania sul tratto decennale vale 124 punti base anche in questo caso in linea coi valori dell’ultima chiusura.

** In mattinata, un breve sostegno alla carta ‘core’ è giunto dalle dichiarazioni dei vertici della Corea del Nord secondo i quali Pyongyang è in possesso di un missile con una gittata di 3.000 chilometri, in grado di raggiungere il territorio Usa dopo un ammodernamento. La scorsa settimana i rendimenti dei Bund erano scesi sensibilmente quando l’agenzia di stampa russa Ria aveva scritto che la Corea stava preparando il lancio di un missile a lungo raggio in grado di raggiungere la costa statunitense.

** Il secondario italiano non sembra invece aver reagito al solido dato della produzione industriale di agosto che non solo ha registrato un incremento per il quarto mese di fila ma ha anche superato le attese con una lettura su mese a +1,2% (+0,1% in luglio) e su anno a +5,7% (da +4,6% rivisto del mese precedente). Le attese degli economisti si fermavano rispettivamente a +0,1% e +2,8%.

** “Alla luce delle tensioni viste sulle periferie la scorsa settimana, mi sorprende la buona tenuta di oggi in una giornata clou per gli sviluppi catalani. Non credo che dal fronte indipendentista — visti i recenti sfilacciamenti — possa giungere una dichiarazione di indipendenza tout court...credo lasceranno in qualche modo la porta aperta al dialogo”, spiega un trader di una banca italiana.

** Dal lato primario gli operatori si concentrano sul prossimo test delle aste a medio lungo di giovedì 12 ottobre quando il Tesoro offrirà agli investitori tra 6 e 7,5 miliardi di euro nel nuovo Btp a 3 anni e nelle riaperture del Btp a 7 e 30 anni.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below