3 agosto 2017 / 10:29 / tra 4 mesi

Greggio, Brent in rialzo, aiuta domanda Usa, pesa offerta Opec

LONDRA (Reuters) - I prezzi dei futures sul Brent sono in rialzo, sostenuti da segnali di rafforzamento del mercato Usa, anche se pesa l‘elevata offerta dei paesi Opec.

Meeting Opec-Non Opec a San Pietroburgo. REUTERS/Anton Vaganov

** La forte domanda dagli Stati Uniti sostiene i prezzi. Secondo i dati Eia (Energy Information Administration) la domanda di benzina è salita al record di 9,84 milioni di barili al giorno l‘ultima settimana e le scorte di greggio sono calate di 1,5 milioni di barili a 481,9 milioni.

** Opec e altri produttori, inclusa la Russia, hanno promesso di ridurre la produzione di 1,8 milioni fino a marzo 2018 per sostenere i prezzi e diminuire le scorte.

** Nonostante questa mossa, la produzione Opec a luglio ha toccato il massimo dell‘anno a 33 milioni di barili, secondo un sondaggio Reuters, in seguito a una riprresa dell‘offerta dalla Libia, uno dei paesi esentati dal taglio della produzione.

** Attorno alle 11,50 italiane, il futures sulle consegne di Brent a settembre LCOc1 si attesta a 52,55 dollari al barile, in rialzo dello 0,36%. Il contratto di riferimento sul greggio leggero Usa CLc1 sale dello 0,3% a 49,73.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below