1 agosto 2017 / 08:32 / 4 mesi fa

Dollaro stabile su euro, dati Usa consumi, redditi e Pce in linea attese

NEW YORK (Reuters) - Conferma un modesto recupero rispetto ai nuovi minimi da due anni e mezzo toccati nella seduta asiatica il cambio del dollaro nei confronti dell‘euro, che viaggia poco oltre 1,18 dopo una punta a 1,1845.

Biglietti da 50 euro. REUTERS/Kai Pfaffenbach

Perfettamente in linea alle aspettative raccolte da Reuters risultano i dati Usa di giugno relativi a redditi e consumi personali, nonché l‘indice Pce che misura i prezzi a livello ‘core’.

L‘impostazione di fondo della valuta statunitense resta comunque ribassista, considerando la lettura incoraggiante degli ultimi indicatori sulla crescita della zona da mettere a confronto con le incognite sulla prospettiva della prossima stretta Fed sui tassi.

“Credo che sui mercati finanziari il consensus resti in sostanza quello di accorciare le posizioni in dollari”, commenta Esther Maria Reichelt, analista per il mercato valutario per Commerzbank a Francoforte.

“Ci stiamo però avvicinando a livelli tecnici importanti nei confronti di diverse controparti, come quello di 1,20 su euro, che potrebbero destare il timore di alcune altre banche centrali [oltre che Federal Reserve]” aggiunge.

L‘attenzione degli investitori si sposta ora sulle indagini Ism e Markit, barometro dell‘attività manifatturiera nel mese di luglio.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano.Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below