31 luglio 2017 / 10:35 / tra 4 mesi

Euro/dollaro scivola da massimi due anni e mezzo dopo dati europei

NEW YORK (Reuters) - Dopo un dato sull‘inflazione della zona euro in linea con le attese, la moneta unica è scivolata dai massimi dei due anni e mezzo registrati contro il dollaro, mentre gli investitori consolidano le loro posizioni.

Banconote di diverse valute. REUTERS/Kai Pfaffenbach/Illustration

“Non c‘è niente in quel dato che soprenda il mercato e a questi livelli, dopo i recenti rialzi, si vede qualche presa di profitto” dice un trader di una banca Usa.

Secondo la stima flash, l‘inflazione di luglio della zona euro dovrebbe restare invariata da giugno, attestandosi a 1,3% anno su anno [nZRNBO2S03].

Contro la moneta unica, il biglietto Usa aveva toccato i minimi dei due anni e mezzo la scorsa settimana a 1,1776 dollari per euro, sotto il peso esercitato dal dato sulla crescita economica Usa. Il Pil Usa è cresciuto del 2,6% annuo nel periodo aprile-giugno, mentre la crescita del primo trimestre è stata rivista al ribasso a 1,2% dall‘1,4% comunicato in precedenza. Il dato del primo trimestre è ai minimi di un anno.

Attorno alle 15, l‘indice del dollaro contro un paniere di valute avanza dello 0,2% rispetto all‘ultima chiusura, a 93,496, dopo aver toccato venerdì i minimi da giugno 2016, penalizzato dall‘incertezza politica Usa e da dati macro non esaltanti che hanno alimentato i dubbi su un nuovo rialzo dei tassi della Federal Reserve quest‘anno.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below