July 20, 2017 / 1:35 PM / a year ago

Btp, chiusura in rialzo su Bce, spread sotto 160 a minimi inizio anno

MILANO (Reuters) - Chiusura in rialzo per i Btp, che approfittano del messaggio accomodante emerso dal meeting Bce, con lo spread che arretra ai minimi da inizio anno.

Un momento della conferenza stampa del presidente della Bce Mario Draghi e del vicepresidente Vitor Constancio. REUTERS/Ralph Orlowski

** La Bce ha confermato la forward guidance sul Qe, che proseguirà invariato fino a dicembre finché non si riscontrerà un aggiustamento durevole del sentiero d’inflazione. Inoltre, in caso di necessità, il programma potrà essere esteso nella durata e nell’importo.

** “La Bce in realtà è stata neutrale; ma dopo l’intervento di Draghi a Sintra, da molti interpretato in chiave restrittiva, di fatto quello di oggi è stato un ammorbidimento dei toni” commenta un trader. “Nell’ultimo mese ha pesato anche l’offerta, ora si va invece verso un periodo più scarico”.

** Il presidente Draghi ha inoltre affermato che in autunno dovrebbe essere avviata una discussione sul futuro del Qe, aggiungendo però che al momento nessun comitato è stato incaricato di lavorare su nuove opzioni.

** Nel pomeriggio il tasso sul Btp decennale è sceso fino a 2,10%, minimo da inizio luglio: quella odierna è la quinta chiusura consecutiva positiva per l’obbligazionario italiano.

** Lo spread su Bund ha stretto fin sotto 160 pb, toccando un minimo intraday a 157, il livello più basso da inizio gennaio.

** “Gli acquisti hanno premiato soprattutto il tratto 10-12 anni” prosegue il trader. “Ora i volumi vanno a diminuire, ci sarebbero margini per un po’ di volatilità ma non vedo grossi elementi che la possano innescare da qui all’autunno”.

** Stamane Francia e Spagna hanno collocato poco meno di 14 miliardi complessivi di carta a medio lungo, indicizzati compresi. Domani a mercati chiusi arriveranno invece gli annunci del Tesoro sulle aste di Ctz e Btpei di mercoledì prossimo, primo appuntamento della tornata di collocamenti di fine luglio.

** La prossima settimana potrebbe inoltre segnare il ritorno della Grecia sul mercato obbligazionario; secondo fonti Atene ha incaricato un gruppo di banche di gestire l’emissione (indicativamente a 5 anni con importo tra 2 e 4 miliardi) anche se i tempi dell’operazione restano ancora incerti.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below