18 luglio 2017 / 10:56 / tra 5 mesi

GREGGIO, prezzi bloccati in range, alta offerta incontra forte domanda

LONDRA (Reuters) - I prezzi dei futures sul Brent sono in leggero rialzo sostenuti da una domanda solida che compensa l‘abbondanza di offerta da parte dei produttori Opec e degli Usa.

** Un segnale della forte domanda è arrivata ieri dai dati sulle raffinerie cinesi che hanno aumentato i volumi di produzione a giugno toccare il secondo livello più alto di tutti i tempi.

** Molti mercati registrano tuttavia una abbondante offerta e il greggio a scadenza più ravvicinata tratta con un forte sconto rispetto ai futures forward in diverse parti del mondo. Di conseguenza, le quotazioni petrolifere viaggiano a circa il 50% dei livelli visti tre anni fa.

** “Siamo intrappolati in un range che, a mio avviso, sarà difficile da rompere senza che entri in gioco un qualche fattore di tipo politico”, commenta Matt Stanley, broker sull‘energia a Freight Investor Services.

** Attorno alle 12,15 italiane, il futures sulle consegne di Brent a settembre si attesta a 48,55 dollari al barile, in rialzo di 13 cent (+0,27%), mentre il contratto di riferimento sul greggio leggero Usa guadagna 10 cent (+0,22%) a 46,12 dollari al barile.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below