13 luglio 2017 / 07:19 / 3 mesi fa

Borsa Milano chiude positiva, Fiat Chrysler in rialzo del 3,87%

Milano, passante davanti a un tabellone elettronico con l'andamento dei titoli in borsa. Foto del 13 giugno 2013. REUTERS/Alessandro Garofalo

MILANO (Reuters) - Piazza Affari ha chiuso sui massimi di seduta, in rialzo di circa mezzo punto percentuale, consolidando i guadagni di ieri sulla scia delle dichiarazioni della presidente della Fed Janet Yellen.

Il paniere principale di Piazza Affari è stato frenato dai titoli del risparmio gestito, mentre si sono messi in evidenza Fiat Chrysler e Telecom Italia.

L‘indice FTSE Mib ha chiuso in rialzo dello 0,42%, l‘AllShare ha guadagnato lo 0,44%, mentre lo Star lo 0,36%. Volumi per un controvalore di 2,2 miliardi di euro. L‘europeo Stoxx 600 segna +0,36%.

** TELECOM ITALIA ha terminato la seduta in rialzo del 2,67%. Gli analisti ritengono che la corsa di Telecom sia alimentata soprattutto dall‘attesa di conti trimestrali molto positivi.

** Tonica anche MEDIASET (+1,77%).

** Nelle ultime due ore di contrattazioni FIAT CHRSYLER ha accelerato fino a chiudere in rialzo del 3,87%.

** ENEL ha guadagnato l‘1,56%, aiutata anche dall‘avvio di copertura da parte di SocGen con ‘buy’ e un target price di 5,6 euro.

** GENERALI (+1,52%) vivace: secondo quanto riferito da alcune fonti, la compagnia assicurativa ha messo in vendita 44 miliardi di euro di portafogli tedeschi di assicurazione vita. “La cessione mitigherebbe in parte il rischio legato all‘esposizione al vita in Germania ma non cambierebbe radicalmente l‘equity story”, commentano gli analisti di Equita.

** Debole il comparto bancario, con il paniere delle banche in calo dello 0,14%.

** Vendite sul risparmio gestito. In particolare FINECOBANK ha lasciato sul terreno il 2,05%, seguita a breve distanza da Azimut (-1,29%).

** Giù anche CNH INDUSTRIAL, peggior titolo del listino con un ribasso dell‘1,9%.

** STEFANEL è salita del 2,59% dopo aver ottenuto da Consob l‘esenzione, peraltro scontata, dall‘opa obbligatoria nel quadro del piano di ristrutturazione del debito.

** ZUCCHI (+2,8%) positiva grazie al ritorno all‘utile.

** Tra le small cap, FINLOGIC ha guadagnato il 6,3% dopo aver annunciato che Hydra, holding di partecipazioni e controllante di DATALOGIC, ha acquistato azioni, raggiungendo una partecipazione complessiva pari al 10,28% del capitale.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below