5 luglio 2017 / 10:22 / tra 5 mesi

Btp, chiusura in calo su minimi, dati Usa deboli riportano cautela

MILANO (Reuters) - Si rifanno più consistenti nel finale di seduta le vendite sui Btp, che chiudono sui minimi di inizio mattinata, in un mercato dall‘attività sottile che attende nuovi spunti di riflessione dalle banche centrali, a partire dalla pubblicazione in serata delle minute dell‘ultimo meeting Fed.

** Il miglior andamento della carta tedesca rispetto a quello debole della mattinata -- favorito dal dato sugli ordini all‘industria Usa, in calo delle 0,8% in maggio, più delle attese -- ha portato lo spread Btp/Bund ad allargare nel corso del pomeriggio, con una chiusura sul massimo intraday di 167 punti base.

** Il tasso decennale italiano ha a sua volta terminato la seduta sul picco già visto nella primissima parte della mattinata a 2,14%, confermandosi in prossimità dei recenti massimi da inizio giugno.

** In serata la Fed pubblica le minute del meeting dello scorso 14 giugno: insieme ai dati sul mercato del lavoro Usa in uscita venerdì potrebbero contribuire a indirizzare le aspettative sulle prossime mosse della banca centrale, dopo l‘arretramento subito nelle scorse settimane delle attese per un nuovo innalzamento dai tassi prima della fine dell‘anno.

** Sul fronte Bce il mercato sembra ormai aver digerito il discorso di una settimana fa del presidente Draghi da Sintra, interpretato da alcuni come un primo messaggio preparatorio al il mercato all‘avvio della fase di progressiva riduzione dello stimolo monetario. Il prossimo meeting Bce è in agenda il 20 luglio.

** Domani mattinata clou della settimana sul primario della zona euro, con l‘offerta di carta francese e spagnola per una cifra complessiva fino a 13,5 miliardi, indicizzati compresi.

** Parigi offre fino a 8,5 miliardi di Oat maggio 2027, ottobre 2027 e maggio 2048 cedola 2,00%. Madrid -- reduce dal collocamento via sindacato la settimana scorsa del nuovo decennale ottobre 2027 per 8 miliardi -- propone fino a 4 miliardi di titoli sulle scadenze aprile 2022, luglio 2040 e ottobre 2046, cui si aggiunge l‘offerta di indicizzati al novembre 2030 per un importo fino al miliardo.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below