July 5, 2017 / 10:22 AM / a year ago

Borsa Milano chiude in calo, zavorrata da energetici e bancari

MILANO (Reuters) - Piazza Affari ha chiuso la seduta in territorio negativo, in controtendenza rispetto alle principali piazze europee, zavorrata dai titoli energetici e bancari.

L’indice FTSE Mib ha perso lo 0,44%, l’All Share lo 0,41%, lo Star lo 0,04%. Volumi per un controvalore di oltre 2,3 miliardi di euro. L’indice europeo STOXX 600 segna +0,18% e l’EuroSTOXX50 +0,04%.

** Dopo aver segnato il massimo degli ultimi 16 mesi, l’indice dei bancari italiani ha chiuso in ribasso dello 0,96%, mentre il paniere dei bancari europei ha guadagnato lo 0,05%. Tra i titoli più colpiti dalle vendite, BPER (-2,4%) e BANCO BPM(-2,35%).

** In controtendenza BANCA CARIGE (+5,5%): il titolo dell’istituto continua la corsa sulla scia delle ultime novità in tema di rafforzamento patrimoniale e non performing exposures. Ieri il titolo era salito di quasi il 23%.

** Hanno zavorrato l’indice i petroliferi, con ENI a -1,42% e SAIPEM a -2,72%. Su quest’ultimo pesa anche la decisione di Barclays di declassare il titolo a “equal weight” da “overweight” e ridurre il target price a 4,10 da 5,50 euro.

** In controtendenza sale PRYSMIAN: secondo Banca Akros il produttore di cavi, che si è già aggiudicato in passato un contratto per la sezione pubblica dell’Interconnector Italia/Francia “potrebbe ricevere un contratto simile per la sezione privata”, una notizia “potenzialmente positiva e non incorporata nei prezzi”.

** L’avvio di copertura di Jefferies con raccomandazione “buy” imprime impulso sia a MONCLER (+1,12%) che, soprattutto, a YNAP (+4,49%). Il broker ha assegnato alla prima un prezzo obiettivo di 24 euro e uno di 33 euro alla seconda.

** Tonica STM (+2,72%).

** In evidenza anche LEONARDO (+1,91%), aiutata dal miglioramento di target price da parte di JP Morgan a 20 euro da 17, con giudizio ‘overweight’.

** Il titolo CERVED è balzato dopo l’annuncio della firma con Quaestio Holding di un’esclusiva per la negoziazione di un accordo che contempli una partnership industriale per le attività di special servicing e che preveda l’acquisizione congiunta della piattaforma di servicing (Juliet) di Banca Monte dei Paschi di Siena, che Quaestio tratterà in esclusiva in qualità di investitore principale nella cartolarizzazione.

** Tra i titoli a minore capitalizzazione, RCS segna +1,73% dopo l’accordo con INTESA SP per il rifinanziamento totale del debito bancario del gruppo editoriale per complessivi 332 milioni di euro con scadenza al 31 dicembre 2022. Banca Akros ha promosso il titolo ad “accumulate”.

** In rialzo anche FINCANTIERI (+3,91%).

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below