30 giugno 2017 / 07:14 / tra 5 mesi

Btp positivi su ricoperture dopo sell-off, bene aste medio lungo

MILANO (Reuters) - Il secondario italiano in chiusura riduce i guadagni messi a segno in precedenza grazie all‘aggiustamento delle posizioni degli operatori dopo le pesanti flessioni dei giorni scorsi. A imprimere un cambiamento di rotta alla carta italiana, e più in generale a quella europea, le dichiarazioni di alcuni esponenti della Bce che si inseriscono sul solco di quelle pronunciate da Mario Draghi nei giorni scorsi.

** Attorno alle 17,30, il differenziale di rendimento tra Btp e Bund sul tratto a 10 anni si attesta a 169 punti base in linea con il finale di seduta di ieri ma quasi 10 punti base sopra il livello visto solo una settimana fa a 160 punti. Il tasso del decennale si riporta a 2,15% livello dell‘ultima chiusura e sui massimi dal meeting Bce di giugno.

** Dopo che il mercato ha letto le parole di Draghi da Sintra come un rafforzamento della prospettiva che la Bce possa annunciare nei prossimi mesi l‘avvio di un graduale percorso di riduzione del Qe, oggi un altro esponente di Francoforte, Benoit Coeuré, ha detto che la ripresa economica si sta allargando in modo più uniforme nella zona euro anche se restano “ampie differenze”, in alcuni casi persino aumentate.

** In questo senso anche le dichiarazioni della collega Sabine Lautenshlaeger secondo la quale Francoforte dovrebbe già fare i preparativi per uscire dal Qe, rimodulando il suo modo di comunicare di conseguenza.

** Ma il rialzo dei rendimenti della carta europea potrebbe essere stato favorito anche da quello registrato dai tassi dei Treasuries dopo la diffusione del Pmi Chicago che a giugno, a sorpresa, è balzato al massimo da maggio 2014.

** In mattinata, quando il rialzo del secondario italiano era più corposo, il Tesoro ha collocato quasi tutti gli 8 miliardi offerti nelle aste a medio lungo con tassi in calo per il titolo quinquennale e in rialzo per il nuovo decennale agosto 2027 in un‘asta giudicata positivamente dagli addetti ai lavori.

** Il nuovo decennale agosto 2027, cedola 2,05%, scambiava in chiusura sul grey market di Mts con un rendimento di 2,19%, appena al di sotto del 2,20% al netto delle commissioni registrato in asta. Il titolo è stato collocato oggi in asta per 3,847 miliardi (è stato offerto per 3,5-4 miliardi), con un rendimento di 2,16% -- massimo da fine aprile -- da 2,15% di fine maggio, quando in asta c‘era il Btp giugno 2027, cedola 2,20%. Il bid-to cover si è attestato a 1,28 da 1,49.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below