26 giugno 2017 / 11:03 / tra 6 mesi

Greggio sopra minimi novembre ma pesano timori produzione Usa

LONDRA (Reuters) - Quotazioni del greggio in rialzo per la terza seduta consecutiva stamani sulla piazza londinese, con gli investitori che approfittano del crollo settimana scorsa ai minimi di sette mesi, anche se l‘ininterrotta crescita dell‘offerta Usa e scarsi segnali di una diminuzione delle scorte mettono un freno al rialzo dei prezzi.

Il derivato sul Brent avanza di 11 cents a 45,65 dollari il barile intorno alle 12,30 ora italiana. Le quotazioni viaggiano ancora su livelli compatibili con un calo di quasi il 20% nella prima parte dell‘anno, avendo segnato i minimi da fine novembre di 44,35 dollari il 21 di giugno.

Il futures sul greggio Usa West Texas Intermediate scambia in rialzo di 21 cents a 43,22 dollari.

“Abbiamo visto questo continuo grande incremento nelle piattaforme petrolifere la settimana scorsa e a nostro avviso non ci sarebbe bisogno che si aggiunga una singola nuova piattaforma nei prossimi dodici mesi negli Usa se abbiamo come obiettivo l‘equilibrio nel 2018”, ha detto Bjarne Schieldrop, strategist di SEB.

“Non penso che l‘Opec farà ulteriori tagli (alla produzione), almeno non per ora. Penso che stia incrociando le dita e aspettando il terzo e il quarto trimestre sperando che la propria cura aggiusti tutto”.

L‘Opec e 11 esportatori hanno concordato a maggio di estendere il taglio all‘offerta di 1,8 milioni di barili giornalieri al marzo 2018 nella speranza di un riallineamento fra offerta e domanda globale.

Secondo trader e analisti in assenza di novità di tipo fondamentale quello odierno si prospetta come niente di meno di un rimbalzo.

“E’ solo che il mercato ha smesso di scendere... sospetto si tratti di ricoperture”, ha detto Ric Spooner, chief market analyst di CMC Markets a Sydney.

Secondo gli analisti di Bank of America-Merrill Lynch se è vero che la produzione è un problema, la domanda non sta crescendo abbastanza velocemente da assorbire l‘eccesso di offerta.

“Guardando alla seconda metà del 2017, adesso dubitiamo che la crescita della domanda accelererà in maniera sufficiente”, hanno scritto in una nota.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below