8 giugno 2017 / 09:59 / tra 5 mesi

Italia, Bankitalia: debito Target2 sale a nuovo record in maggio

MILANO (Reuters) - Torna a salire in maggio, attestandosi a un nuovo massimo storico, il debito Target2 dell‘Italia, dopo la leggera flessione registrata il mese precedente.

Secondo i dati mensili sugli aggregati di bilancio di Bankitalia, alla fine di maggio le passività del Paese sul sistema di pagamento dell‘Eurosistema risultavano pari a 421,583 miliardi di euro rispetto ai 411,595 del mese precedente. Il nuovo record è di circa 1,7 miliardi superiore al precedente, di 419,839 miliardi segnato lo scorso marzo.

“Al di là di qualche correzione mensile, le ragioni di fondo della salita del Target2 rimangono” commenta un operatore. “Anche gli ultimi dati di bilancia dei pagamenti, di marzo, confermano che il driver principale della crescita restano gli acquisti di quote di fondi esteri da parte di residenti”.

SPREAD

Sul fronte dei titoli di Stato, la prima parte del mese di maggio ha visto un consistente rally del mercato in scia al risultato delle presidenziali francesi, che ha portato lo spread Btp/Bund a scendere fino a 169 pb il 23 maggio; solo dopo tale data è tornato ad allargare, riaffacciandosi in area 190.

“Difficile dire quale sia stato il saldo netto dei flussi sui Btp” prosegue l‘operatore. “Certo, non si possono escludere da qui in avanti nuove tensioni, legate all‘incertezza politica e alla prospettiva di elezioni in autunno”.

TREND

Nella recente relazione annuale sul 2016, Bankitalia è tornata a spiegare che il peggioramento del Target2 riflette la riduzione dell‘indebitamento con l‘estero delle banche italiane e una “ricomposizione” del portafoglio dei residenti verso attività diverse dai titoli di Stato nazionali e dalle obbligazioni bancarie, di pari passo con gli acquisti di titoli e l‘immissione di liquidità nel sistema da parte dell‘Eurosistema, nell‘ambito del Qe.

In particolare, sottolinea, “tale ricomposizione non appare dovuta a una preferenza per attività finanziarie ritenute più sicure” (i residenti hanno venduto anche titoli pubblici tedeschi), ma rispecchia esigenze di diversificazione.

QE

Secondo gli osservatori quindi l‘ascesa del Target2 italiano è sostanzialmente destinata a proseguire nel 2017, di pari passo con l‘avanzamento del programma di Qe dell‘Eurosistema, anche se con intensità probabilmente minore rispetto agli anni passati, grazie anche alla riduzione dell‘importo mensile degli acquisti (da 80 a 60 miliardi a partire da aprile) e alla fine delle operazioni Tltro2 della banca centrale (la quarta e ultima asta si è tenuta lo scorso marzo).

Solo dall‘anno prossimo, quando secondo le attese la Bce avvierà il percorso di progressiva chiusura del Qe, sarà dunque possibile attendersi una stabilizzazione e la successiva inversione di tendenza della dinamica del Target2 italiano.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below