29 maggio 2017 / 16:01 / tra 7 mesi

Btp, forte correzione su aste e ipotesi elezioni, spread verso 190

MILANO (Reuters) - Giornata di ampia correzione per l‘obbligazionario italiano, con lo spread che allarga di oltre 10 punti: le imminenti aste e la rinnovata speculazione su elezioni anticipate hanno alimentato le vendite, combinandosi con un mercato particolarmente sottile oggi per la chiusura festiva delle piazze di Londra e New York.

Trader al lavoro. REUTERS/Paulo Whitaker

Lo spread Btp/Bund termina la seduta al massimo di giornata di 189 pb, il livello più alto dallo scorso 4 maggio, contro i 177 dell‘ultima chiusura.

Il tasso decennale ha toccato un picco intraday a 2,20% (massimo da metà maggio) in mattinata, segno che l‘ulteriore allargamento pomeridiano dello spread è stato dettato principalmente dalla discesa dei rendimenti sui Bund (quello decennale si è portato sui minimi da circa quattro settimane).

Il mercato è tornato a prezzare lo scenario di elezioni in autunno dopo le parole del fine settimana del segretario del Pd Renzi. Secondo l‘ex premier avrebbe senso dal punto di vista europeo che l‘Italia andasse al voto insieme alla Germania, dove le elezioni sono in calendario per il 24 settembre.

L‘offerta a medio lungo di domani è fino a 7,5 miliardi complessivi su tre titoli: le riaperture dei Btp benchmark a 5 e 10 anni e del Ccteu ottobre 2024 [nL8N1IR27Y].

Nonostante la correzione odierna, il rally della settimana scorsa permette ai rendimenti sul 5 e sul 10 anni di tenere sotto i livelli di un mese fa: oggi in chiusura rispettivamente a 0,90% e 2,18% contro 1,04% e 2,29% delle aste di fine aprile.

Nel pomeriggio il Tesoro ha collocato in riapertura 54 milioni del nuovo Ctz maggio 2019 in asta venerdì, mentre nessuna richiesta è giunta per l‘offerta supplementare sui due Btpei maggio 2028 e settembre 2041. In mattinata sono stati assegnati i previsti 6 miliardi di Bot semestrali, al nuovo minimo storico di rendimento di -0,358%

Sul fronte Bce, il francese Villeroy de Galhau ha affermato che i problemi del settore bancario italiano e portoghese vanno affrontati tempestivamente e in via definitiva, poiché “non è normale” che difficoltà a livello locale danneggino l‘immagine del sistema bancario a livello di intera zona euro.

Il presidente Draghi ha invece sottolineato come lo stimolo monetario sia ancora necessario nonostante prospettive economiche in miglioramento.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below