April 7, 2017 / 9:59 AM / 2 years ago

Greggio su massimi mese dopo attacco Usa in Siria

LONDRA (Reuters) - Il greggio tocca i massimi di un mese dopo l’attacco degli Usa alla base aerea siriana, che ha alimentato i timori che il conflitto possa estendersi nelle regioni ricche di petrolio.

Insieme al greggio anche oro, valute estere e titoli di stato decennali tedeschi e americani hanno reagito in modo netto all’attacco.

Anche se la Siria ha una produzione limitata di greggio, la sua posizione e le alleanze con i grossi produttori comporta che l’eventuale escalation del conflitto abbia il potenziale per alimentare i timori sul lato dell’offerta.

** Alle 11,40 italiane il futures Brent a Londra sale dell’1,44% a 55,68 dollari al barile. Il derivato Usa guadagna l’1,64% a 52,55 dollari.

** “I mercati del greggio sono in modalità bullish dopo il ritracciamento delle scorse settimane. Queste notizie riportano i rischi geopolitici di nuovo nei radar”, spiega Frank Klumpp, analista di Landesbank Baden Wuerttemberg.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below