7 aprile 2017 / 06:59 / tra 8 mesi

Borse Asia negative, balzo asset rifugio dopo raid Usa su Siria

7 marzo (Reuters) - Le borse dell‘area Asia-Pacifico sono negative oggi dopo la notizia dell‘attacco missilistico Usa contro la Siria, che ha fatto balzare bond, yen e oro.

L‘indice MSCI, che non comprende Tokyo, alle 8,25 segna -0,37% a 478,42 punti. Il benchmark giapponese Nikkei ha chiuso in rialzo dello 0,36%.

Il dollaro è sceso mentre i prezzi del greggio sono saliti, anche se il panico iniziale del mercato alla notizia dei raid, che potrebbero innescare un confronto con Russia e Iran che sostengono la Siria, si è attenuato dopo che gli Usa hanno definito l‘attacco “un evento unico” senza piani di escalation.

“L‘azione aggiunge complessità alla situazione geopolitica, dato il supporto della Russia alla Siria e le promesse fatte da (il presidente statunitense Donald) Trump prima delle elezioni di cercare di sistemare i rapporti con (il presidente russo Vladimir) Putin”, dice in una nota Michael Hewson, chief market analyst di CMC Markets a Londra.

** SHANGHAI non ha risentito della notizia dei raid Usa ed è in territorio positivo, grazie ai titoli del settore difesa e dei big dell‘energia.

** HONG KONG ai minimi da tre settimane, con gli investitori che si sono rivolti ai beni rifugio dopo i raid Usa. Piatto il titolo Prada.

** SYDNEY ha chiuso in leggero rialzo.

** Chiusura negativa per TAIWAN.

** SEUL, SINGAPORE e MUMBAI col segno meno.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below