6 aprile 2017 / 16:43 / 7 mesi fa

Fincantieri, accordo preliminare su Stx, avrà 48% capitale, affiancata da CRTrieste

PARIGI/MILANO (Reuters) - Il governo francese ha annunciato il raggiungimento di un accordo preliminare che dovrebbe permettere a Fincantieri di diventare azionista di riferimento di Stx France, rimanendo però sotto la soglia del 50%.

Operai di Fincantieri. REUTERS/Alessandro Bianchi

Fincantieri - secondo quanto spiegato dal ministro dell‘industria Christophe Sirugue - avrà il 48% di Stx France e sarà affiancata dalla Fondazione CRTrieste con circa il 6-7%. Lo stato francese manterrà la quota attuale del 33% e il gruppo francese Dcns avrà il 12%.

In una nota, Fincantieri esprime soddisfazione per “il raggiungimento di un accordo di principio tra Fincantieri e il governo francese in merito all‘acquisizione di Stx France” e spiega che “continuerà a lavorare con le controparti per negoziare e concludere i relativi accordi definitivi”.

Secondo una fonte vicina alla situazione, il prezzo complessivo che sarà pagato per Stx France sarà di circa 80 milioni di euro, poi da suddividersi pro-quota. La chiusura di un accordo con i coreani è attesa entro metà aprile.

Nella conferenza stampa il ministro all‘Industria ha detto che Fincantieri ha presentato un piano industriale “serio” e ha sottolineato che il gruppo italiano si è impegnato a salvaguardare i posti di lavoro e gli investimenti, quale parte dell‘accordo.

La francese Dcns sarà nel consiglio di Stx.

“Siamo ancora in discussione con Fincantieri ma abbiamo superato la parte più difficile”, ha spiegato Sirugue.

La Francia, secondo quanto si legge in una nota, ha inoltre chiesto di avere un diritto di veto per i prossimi vent‘anni che gli permetta di opporsi, tra le altre cose, a una riduzione ‘sostanziale’ dell‘attività nei cantieri o che vengano sviluppate partnership fuori dall‘Europa o più in generale a una strategia contraria gli interessi in materia di difesa nazionale.

Ha inoltre chiesto che Fincantieri resti in minoranza per i prossimi otto anni, anche se potrà essere affiancato da un investitore privato italiano indipendente come nel caso della Findazione CRTrieste.

L‘acquisizione dei cantieri di Saint-Nazaire, spiegava un report di Banca Akros di qualche giorno fa, permetterà a Fincantieri di portare a oltre il 60% la sua quota di mercato delle navi da crociera.

Nei mesi scorsi Fincantieri ha presentato un‘offerta per acquisire il 66% di Stx France dalla controllante Stx Offshore & Shipbuilding, proposta che a inizio gennaio era stata accolta dal tribunale sudcoreano che sovrintende alla procedura fallimentare di Stx.

Il governo francese, che possiede il 33% di STx France, si era però opposto alla possibilità che Fincantieri acquisisse una partecipazione di maggioranza assoluta.

Le negoziazioni sono proseguite per settimane, con il governo francese che, secondo indiscrezioni stampa, sarebbe arrivato ad ipotizzatre la temporanea nazionalizzazione dei cantieri, in un difficile clima pre-elettorale.

Alla fine però la situazione si è sbloccata, con l‘individuazione nella Fondazione CrTrieste come partner per Fincantieri.

Soddisfazione da parte del governo italiano. “Con la partecipazione della Fondazione Cassa di Risparmio di Trieste la quota italiana nella società francese arriva al 54%. E’ un grande successo della cantieristica italiana”, spiega in una nota il ministro dell‘Economia italiano Pier Carlo Padoan.

(Yann Le Guernigou, Elisa Anzolin)

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below