April 5, 2017 / 12:00 PM / a year ago

BORSE EUROPA poco mosse, bene minerari e petroliferi

LONDRA (Reuters) -

Le borse europee faticano stamani a trovare una direzione, con piccoli guadagni dei titoli petroliferi e delle materie prime a bilanciare la debolezza dei settori auto e farmaceutico. L’indice pan-europeo STOXX 600 è sostanzialmente invariato alle 13,00, come il britannico FTSE 100.

L’attività di business nella zona euro nel primo trimestre ha registrato il tasso di crescita più alto da metà 2011.

“E’ lo scenario economico migliore da quando Mario Draghi è alla guida della Bce”, commenta Mike Bell, global market strategist presso JP Morgan Asset Management.

“Gli investitori non stanno prezzando pienamente questo miglioramento nei fondamentali dell’economia e forse è comprensibile date le preoccupazioni del quadro politico”, ha aggiunto menzionando la cautela in vista delle elezioni francesi.

“Riteniamo che ci siano buone opportunità ad acquistare azioni europee mentre altri sono ancora timorosi”.

I processi di M&A continuano a guidare i listini.

** Brilla la società danese di supporto ai servizi ISS che guadagna oltre il 3,8% dopo aver annunciato l’acquisto della società di catering Usa Guckenheimer per 1,5 miliardi di corone (222,3 milioni di dollari).

** Le società che forniscono servizi energetici Wood Group e Amec Foster Wheeler salgono di circa il 2,5% dopo che Wood ha detto di aspettarsi un incremento di risparmi del 36% dal deal per acquistare Amec per 2,2 mld di sterline (2,7 mld dlr).

** In controtendenza nello stesso settore Petrofac che cede oltre i 3% dopo un downgrade di Deutsche Bank e Bernstein.

** Il produttore di chip Ams è il top gainer di mattinata con un +5,3%.

** La svedese Alfa Lava è tra i migliori sopra il 3% dopo una commessa da 125 milioni di corone.

**Male la società pubblicitaria in outdoor JCDecaux dopo il declassamento da parte di JP Morgan a “neutral” da “overweight”.

** La performance peggiore tocca al settore auto che cede mezzo punto.

** Tra i singoli titoli la maglia nera va alla utility finlandese Fortum e alla società svedese di ingegneria Skanska dopo lo stacco dei dividendi.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below