March 15, 2017 / 5:41 PM / a year ago

Leonardo, AD: investitori per mia riconferma, dividendi in 2017 e 2018

di Giulia Segreti e Antonella Cinelli

MILANO (Reuters) - La decisione sul secondo mandato di Mauro Moretti come amministratore delegato di Leonardo spetta ovviamente al Tesoro, azionista di controllo della società, ma gli investitori sono favorevoli.

Lo ha detto oggi lo stesso AD, che vede la possibilità di dividendi stabili in futuro, dopo che il Cda odierno ha proposto il primo da sei anni a questa parte.

“Alla mia riconferma deve pensare l‘azionista, lasciamo a lui il compito. Io mi limito a prendere atto che tutti gli operatori che hanno investito in questi anni in Leonardo hanno quell‘opinione”, ha detto Moretti, la cui nomina è in bilico dopo la condanna a sette anni in primo grado per la strage di Viareggio, presentando alla stampa i risultati del gruppo.

“Ora che abbiamo risorse, possiamo programmarne (dividendi) e mantenerli nel tempo”, ha detto l‘AD, che vede possibili dividendi per il 2017 e 2018 rispettivamente di 0,16 e 0,18 euro per azione.

Il Cda oggi ha proposto un dividendo sul 2016 di 14 cent per azione, facendo balzare il titolo, che alle 17,35 ha raggiunto un rialzo del 7,75%.

Leonardo ha chiuso il 2016 con un risultato ordinario di 545 milioni di euro, con Ebit, Ebita ed Ebitda in crescita, nuovi ordini a 20 miliardi di euro, e l‘indebitamento netto di gruppo sceso del 13% a 2,8 miliardi.

Nella sua presentazione Moretti è tornato a sottolineare che in questi tre anni la società, che aveva trovato “con una base etica traballante e una cultura industriale pari a zero”, ha recuperato stabilità e reputazione: “Non abbiamo fatto cose speciali ma quello che doveva essere fatto normalmente, mettendo in trasparenza le cose, capendo dove fare business, qual era la produttività per stare al passo coi concorrenti, facendo ricerca e sviluppo”.

CRESCERE NEGLI USA

Moretti ha ribadito che Leonardo vuole crescere, specie nella cyber-elettronica e nel settore elicotteristico, in Europa come negli Usa.

E proprio oltreoceano l‘AD vede buone occasioni, grazie all‘arrivo di Donald Trump che ha annunciato un aumento delle spese militari.

“Le politiche di Trump stanno ampliando il business della difesa con un extra budget che è stato già deciso, ed è per quello che noi vogliamo rafforzare la nostra presenza”, ha detto Moretti, che pensa di ottenere nuove risorse finanziare “con un‘Ipo di Drs [controllata statunitense], mantenendo il controllo del 51%, e finanziarizzare l‘altra parte da utilizzare per nuovi investimenti negli Usa”.

Moretti ha poi precisato che nel piano industriale 2017-2021 la società avrà a disposizione 2,5-3,5 miliardi per investimenti.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below