March 9, 2017 / 4:31 PM / in a year

Bce, staff alza leggermente previsioni inflazione 'core' per 2018 e 2019

FRANCOFORTE (Reuters) - Lo staff della Banca centrale europea ha rivisto leggermente al rialzo le stime per l‘inflazione ‘core’ relative al 2018 e al 2019 rispetto a quelle diffuse lo scorso dicembre, lasciando invece invariate le previsioni per l‘anno in corso.

Secondo Francoforte, uno dei principali fattori per il rialzo dell‘inflazione ‘core’ è “il previsto aumento del costo unitario del lavoro in un contesto che vede la ripresa migliorare e consolidarsi”.

Inoltre “la diminuzione degli esuberi nel mercato del lavoro e un graduale ammorbidimento dei fattori correlati alla crisi che hanno zavorrato la crescita negli ultimi anni dovrebbero condurre a un rimbalzo della crescita nei compensi per dipendenti”, scrive lo staff Bce.

Nel dettaglio, gli economisti di Francoforte hanno lasciato stabile per il 2017 a 1,1% le stime per l‘inflazione ‘core’ - che non tiene conto dei prezzi di alimentari e energia ed è attentamente monitorata dalla Bce - ha alzato le stime per il 2018 a 1,5% da 1,4% e analogamente per il 2019 a 1,8% da 1,7%.

Durante la conferenza stampa odierna, il presidente Bce Mario Draghi ha detto che nei prossimi mesi l‘inflazione resterà su livelli vicini al target di Francoforte del 2% mentre la ripresa del tasso ‘core’ sarà soltanto graduale.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below