28 febbraio 2017 / 14:57 / 9 mesi fa

Dollaro debole in attesa discorso Trump, forti yen e franco

NEW YORK (Reuters) - Le valute rifugio come lo yen e il franco svizzero sono salite in seduta, mentre gli investitori aspettano l‘intervento del presidente Usa Donald Trump al Congresso.

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump. REUTERS/Kevin Lamarque

La crescita del Pil Usa del quarto trimestre è stata confermata al tasso dell‘1,9% annualizzato, deludendo le attese degli economisti, raccolte in un sondaggio Reuters, che indicavano una revisione al rialzo al 2,1%.

“C‘è un‘intera lista di cose sul tavolo e al momento abbiamo un mercato che vuole maggiore chiarezza su questi argomenti” dice Simon Derrick di Bank of New York Mellon. “Se devo dire la mia, credo che, nonostante i segnali, il dollaro si indebolisce perché la Fed alzerà probabilmente dopo marzo”.

Se da una parte il discorso del presidente al Congresso dovrebbe fornire qualche dettaglio in più sui piani di riduzione delle imposte a famiglie e imprese, dall‘altra è presente il timore che i piani di Trump si rivelino troppo vaghi o lunghi da attuare.

Attorno alle 15,15 l‘indice del dollaro vale 101,060 con un calo di quasi lo 0,1% e l‘euro vale 1,0650/58 franchi svizzeri da una chiusura Usa a 1,0681.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below