17 febbraio 2017 / 11:45 / 10 mesi fa

Greggio in calo su crescita scorte, malgrado annuncio tagli Opec

LONDRA (Reuters) - Il greggio è in calo nella mattinata londinese, sotto pressione a causa della crescita delle scorte globali e dopo che in precedenza i prezzi erano saliti grazie alla notizia che i paesi Opec potrebbero estendere i tagli alla produzione per frenare l‘eccesso di offerta.

** I paesi Opec e alcuni non Opec come la Russia intendono tagliare la produzione di quasi 1,8 milioni di barili al giorno nella prima metà del 2017. Le stime suggeriscono che il consenso all‘interno dell‘Opec è di circa il 90%.

** “Hai avuto un messaggio positivo dai tagli Opec, ma negativo dalle scorte. La questione è quale dei due avrà la meglio”, commenta Hamza Khan, responsabile per le commodities di Ing.

** Ieri le scorte settimanali di greggio negli Usa sono salite di 9,5 milioni di barili, contro attese di +3,5 milioni. In crescita anche quelle di benzina e distillati a dispetto di attese che indicavano un calo.

** Poco prima delle 12, il futures Brent sul greggio LCOc1 cede lo 0,93% a 55,14 dollari al barile. Il derivato Usa CLc1 perde lo 0,71% a 52,98 dollari.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below