February 16, 2017 / 8:36 AM / 2 years ago

Borsa Milano poco variata, giù banche, bene Saipem e StM

MILANO (Reuters) - Piazza Affari archivia in lieve rialzo una seduta di transizione, caratterizzata dalla carenza di spunti, e che, nel complesso, conferma il trend positivo di periodo.

Un trader a lavoro . REUTERS/Ralph Orlowski

Le prese di beneficio, infatti, sottolineano i trader, da inizio anno non assumono mai i connotati del sell-off e costituiscono opportunità d’acquisto.

In chiusura, l’indice FTSE Mib ha chiuso in rialzo dello 0,16%, mentre l’AllShare ha terminato praticamente invariato (+0,05%) e il Mid Cap ha perso lo 0,11%. Volumi per un controvalore di circa 2,3 miliardi di euro.

Lo Stoxx 600 ha terminato con un calo dello 0,43%.

SAIPEM, secondo l’interpretazione di un operatore, galvanizzata (+4,1%) dalle indiscrezioni riguardanti un accordo in sede Opec per un ulteriore taglio alla produzione di greggio. [nL8N1G165V]

Il settore bancario, barometro del listino, ha registrato una giornata negativa: il paniere è sceso dell’1,32%.

UNICREDIT ha lasciato sul terreno il 2,24% (-4,62% i diritti dell’aumento di capitale): domani termina la negoziazione dei diritti.

Sotto pressione BPER (-3,45%), UBI (-2,44%) e MEDIOBANCA (-0,55%).

Restando a finanziari, positive le assicurazioni (GENERALI +0,34%, UGF +0,74% e UNIPOLSAI +0,25%)

In lettera PRYSMIAN (-2,19%): Equita ha ridotto il giudizio a hold, ritenendo che, dopo una buona performance, il titolo stia trattando su valutazioni che lasciano un upside limitato.

Bene STM (+1,75%), meglio del paniere europeo dei tecnologici (+0,38%): il Financial Times ha scritto che Cisco Systems è pronta ad effettuare acquisizioni.

In denaro i difensivi (RECORDATI +2,16%, TERNA +1,54% e SNAM +0,58%) e le utilties (A2A +0,87%, ENEL +1,52% e ITALGAS +1,11%), queste ultime rimaste indietro nelle ultime settimane.

Per il resto, spunti per LEONARDO (+1,45%) e CAMPARI (+1,1%); in calo YOOX NET-A-PORTER (-1,77%).

Tra le mid cap, FINCANTIERI a tutta forza (+6,45%) grazie a un ordine da Norwegian Cruise Line Holdings per la realizzazione di quattro navi da crociera, con l’opzione per ulteriori due unità, del valore di 800 milioni di euro ciascuna.

Prese di beneficio sui titoli delle società di gestione aeroportuale: AEROPORTO DI BOLOGNA -10,96% e SAVE -5,31%.

Dopo una pausa, ieri, riprende la corsa di FNM (+4,74%) sull’attesa di un’integrazione con Trenord e Atm.

H-FARM infiammata (+11,9%) dal varo di un fondo immobiliare per la realizzazione di un polo dell’innovazione. [ID:nL8N1G13F6]

Risultati alla base del rally di VETRYA (+23,41%).

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below