6 febbraio 2017 / 10:09 / 9 mesi fa

Unicredit debole ma senza crolli a inizio aumento

** Unicredit perde il 2,4% in borsa a 12,82 euro e il diritto relativo all‘aumento di capitale scivola del 6,7% a 12,17 euro nel giorno d‘avvio della ricapitalizzazione da 13 miliardi di euro.

L'ad di Unicredit Jean Pierre Mustier. REUTERS/Remo Casilli

** In base ai rapporti di concambio i due valori sono sostanzialmente allineati (il diritto tratta a un lievissimo sconto). Il prezzo di sottoscrizione è di 8,09 euro; sono offerte 13 nuove azioni ogni 5 azioni ordinarie o risparmio possedute.

** Il calo dell‘azione è il più consistente all‘interno del comparto italiano, che cede in media lo 0,8%, ma non molto distante dal -1,9% di BANCA GENERALI o dal -1,8% di FINECOBANK (-1,8%), né dal -1,3% di BANCO BPM. I titoli risparmio di Unicredit sono invece in asta di volatilità con un rialzo del 9,87% a 40,98 euro.

** “Comprare il diritto per sottoscrivere le azioni è quasi indifferente rispetto a comprare direttamente le azioni sul mercato”, spiega un trader che parla di un mercato che reagisce bene e in modo composto all‘aumento, il più grande della storia della borsa italiana.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below