February 2, 2017 / 11:59 AM / a year ago

Borsa Milano chiude in buon rialzo, bene Cnh, Stm e Ferrari, banche deboli

MILANO (Reuters) - Si chiude in buon rialzo la seduta di Piazza Affari, che nonostante la debolezza dei bancari trova sostegno nella forza di alcuni titoli industriali e nel rimbalzo di Generali.

Più incerte le altre borse europee, che scontano una serie di risultati societari deludenti tra cui quelli di Deutsche Bank, che con una flessione di oltre il 5% penalizza tutto il comparto finanziario.

** L‘indice FTSE Mib chiude con un progresso dello 0,79% e l‘Allshare dello 0,7%. Volumi nel finale intorno a 2,4 miliardi di euro.

** Il benchmark europeo FTSEurofirst 300 cede lo 0,25%, con Francoforte in linea e Parigi piatta. A Wall Street gli indici oscillano intorno alla parità.

** UNICREDIT lascia sul terreno l‘1,65% al termine di una seduta volatile. Ieri sera sono stati resi noti i termini dell‘aumento di capitale che partirà lunedì a un prezzo di 8,09 euro per ogni azione, pari a uno sconto del 38% rispetto al Terp sulla chiusura di ieri.

** GENERALI, arrivata a guadagnare anche oltre il 5%, chiude sotto i massimi a +1,8%. In mattinata un portavoce di Intesa Sanpaolo ha smentito l‘ipotesi che i cda di oggi e domani abbiano all‘ordine del giorno un‘offerta per la compagnia assicurativa, così come le indiscrezioni di una riunione straordinaria del board nel fine settimana.

** Comprata anche MEDIOBANCA che si muove in controtendenza rispetto al comparto con un +1,6%. L‘indice dei bancari italiani perde invece lo 0,9% e quello europeo lo 0,5%. INTESA SANPAOLO cede lo 0,9% e UBI l‘1,5%.

** FERRARI festeggia con +3,7% risultati trimestrali e previsioni più forti delle attese. Rimbalza CNH, in progresso del 5,4%, mentre FIAT CHRYSLER è solo marginalmente positiva (+0,2%).

** Prosegue la corsa di STM (+5%) innescata dai dati delle vendite dell‘Iphone7 di Apple che ha una componente del gruppo di seminconduttori italo-francese.

** Acquistate le utility, guidate da ITALGAS in rialzo del 3%, mentre nel settore oil&gas SAIPEM perde il 2,75%.

** Tra i minori affonda del 9,8% CREVAL, su cui Banca Akros ha tagliato il rating a “reduce” da “neutral”.

** In calo del 4,7% RISANAMENTO che ieri a mercati chiusi ha annunciato i risultati 2016 chiusi con una pesante perdita.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below