31 gennaio 2017 / 10:04 / 10 mesi fa

Borse Asia-Pacifico deboli, timori per politiche Trump

31 gennaio (Reuters) - L‘azionario dell‘area Asia-Pacifico cede terreno in un clima dominato dai timori sulle politiche di Donald Trump, dopo i provvedimenti contro l‘afflusso di migranti da Paesi musulmani.

L‘indice MSCI perde lo 0,5% mentre TOKYO ha chiuso in calo di 1,7 punti percentuali.

I listini cinesi sono chiusi per festività.

SINGAPORE perde oltre mezzo punto percentuale appesantita dai titoli finanziari: DBS cede l‘1,2% e Banking Corporation l‘1%.

SYDNEY perde lo 0,7%. Tra i titoli in evidenza, BHP Billiton cede quasi il 3%: i dipendenti della miniera di rame Escondida hanno respinto l‘ultima offerta di aumento salariale del gruppo.

MUMBAI perde lo 0,6% in un generale clima di avversione al rischio, dovuto anche all‘attesa che il governo scopra le carte sul bilancio 2017/2018. Idea cellular balza del 18%. Vodafone ha ufficializzato le trattative per la fusione con Idea della sua controllata indiana.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below