30 gennaio 2017 / 13:11 / 10 mesi fa

Greggio recupera terreno, rimangono timori su aumento produzione

LONDRA (Reuters) - I prezzi del greggio recuperano le iniziali perdite in un mercato contrastato, tra i timori di una crescita della produzione, alimentati dagli ultimi dati sull‘attività di perforazione in Usa, e gli sforzi dei grandi produttori mondiali per rispettare l‘accordo di riduzione dell‘offerta allo scopo di sostenere le quotazioni.

** Secondo gli ulti dati di Baker Hughes, la scorsa settimana, il numero delle trivelle attive in Usa è salito ai massimi da novembre del 2015, evidenziando che le società di perforazione vogliono approfittarsi dei prezzi sopra i 50 dollari al barile.

** Intorno alle 13,00 il contratto sul Brent per consegna marzo guadagna 3 centesimi a 55,55 dollari il barile dopo un calo a 55,10 dollari. La scadenza analoga del greggio leggero Usa avanza di 17 cent a 53,33 dollari da un minimo di seduta di 52,84 dollari.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below