16 gennaio 2017 / 16:42 / un anno fa

BTP riducono calo in chiusura, digerito Dbrs pesa ipotesi Btp 15 anni

MILANO (Reuters) - Il secondario italiano riduce il calo in chiusura, limitando i danni dopo il declassamento dell‘Italia ad opera di Dbrs di venerdì sera già in buona parte scontato, in una seduta dai volumi contenuti per via della chiusura della piazza americana.

** In un contesto che vede il mercato italiano in controtendenza rispetto alla quasi totalità del comparto della zona euro, attorno alle 17,30 il differenziale di rendimento tra Btp e Bund sul tratto a 10 anni si attesta a 166 punti base dai 164 del finale di seduta di venerdì e il tasso del decennale sale a 1,91% da 1,90% dell‘ultima chiusura.

** A pesare sull‘Italia in particolare, oltre al giudizio dell‘agenzia canadese, anche i rapporti tra Bruxelles e Roma sul fronte dei conti pubblici. Fonti del Tesoro parlano di negoziati in corso con la Commissione Ue per evitare una possibile procedura d‘infrazione a causa dell‘elevato debito pubblico dopo che l‘esecutivo Ue ha contestato che il bilancio italiano del 2017 rischia di non essere conforme al Patto di stabilità e crescita.

** Contribuiscono alla correzione del comparto italiano anche le indiscrezioni sulla possibilità che il Tesoro lanci a breve un nuovo Btp a 15 anni via sindacato, scenario che, secondo gli operatori, potrebbe concretizzarsi nei prossimi giorni.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below