12 gennaio 2017 / 08:59 / 10 mesi fa

Borsa Milano in calo, cade Fca, male Mediaset e Leonardo, corre Ubi

MILANO (Reuters) - Piazza Affari archivia in deciso ribasso una seduta che conferma la tendenza del 2017, ovvero la mancanza di una direzione precisa, con l‘alternarsi di giornate negative e col segno più, accompagnate da prese di beneficio, fisiologiche dopo il rally di fine 2016.

Traders a lavoro. REUTERS/Lucas Jackson

La caduta di Fiat Chrysler, che ha zavorrato l‘intero comparto dell‘automotive in Europa, ha fatto pendere il piatto della bilancia, sino a quel momento pressoché in equilibrio, verso il basso.

In chiusura, l‘indice FTSE Mib ha perso l‘1,69% e l‘AllShare l‘1,49%, mentre il Mid Cap ha guadagnato lo 0,11%. Volumi per un controvalore di circa 2,9 miliardi di euro.

Lo Stoxx 600 è sceso dello 0,65%.

** Brusca frenata dell‘automotive: FIAT CHRYSLER ha pagato un dazio salatissimo (-16,14%), oltre che alle prese di beneficio, alle accuse formulate da un‘agenzia Usa sul software che gestisce le emissioni dei motori diesel.

** In scia EXOR (-9,36%), FERRARI (-2,22%), CNH INDUSTRIAL (-1,36%) e BREMBO (-1,79%).

** Il settore bancario, barometro del listino, ha confermato di attraversare un periodo di incertezza, con tendenza di fondo negativa: il paniere ha ceduto l‘1,2%.

** UNICREDIT sempre sotto pressione (-1,75%) in vista dell‘aumento di capitale. Poco meglio INTESA SANPAOLO (-1,38%). Debole MEDIOBANCA: -2,34%.

** Giornata euforica per UBI BANCA (+9,12%), galvanizzata dall‘ufficializzazione dell‘offerta per tre good bank.

** POPOLARE EMILIA ROMAGNA, che a breve dovrebbe formalizzare l‘offerta per CariFerrara, è arretrata dello 0,5%.

** Male assicurazioni (GENERALI -1,21%, UGF -2,13% e UNIPOLSAI -2,96%) e risparmio gestito.

** Al galoppo ieri, sulle voci di accordo con Vivendi (smentito in serata da Fininvest), MEDIASET è stata colpita dalle prese di beneficio: -3,99%.

** LEONARDO FINMECCANICA penalizzata (-3,32%) dall‘attacco di Donald Trump su tempi e costi del programma dei caccia F35.

** Restando alle parole di ieri del presidente Usa in pectore, le critiche ai costi dei farmaci, secondo l‘interpretazione dei trader, hanno zavorrato RECORDATI: -1,94%. Fuori dal paniere principale, l‘attacco di Trump ha colpito PIERREL (-5,62%) e BB BIOTECH (-3%).

** Tra le small cap, l‘altalena frenetica di TAS quest‘oggi ha puntato verso il basso: -7,2%.

** Non si arresta la corsa di BIODUE: +21,38%.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below