10 gennaio 2017 / 16:51 / in un anno

Dollaro si stabilizza in attesa conferenza stampa Trump

NEW YORK (Reuters) - Il dollaro arresta il calo che lo aveva portato lontano dai massimi dei 14 anni visti la scorsa settimana, mentre sul mercato prevale l‘idea che il mercato abbia sopravvalutato i timori legati alla prima conferenza stampa di Donald Trump in qualità di presidente Usa in agenda per domani.

** Dall‘inizio della settimana, il dollaro ha ceduto l‘1% contro un paniere di valute, con gli investitori spaventati dall‘ipotesi che Trump, che prende servizio ufficialmente il 20 gennaio, possa turbare i mercati prendendo posizioni aggressive su tematiche come le politiche di mercato e le relazioni con la Cina.

** “Trump può fare commenti più o meno sempre, ma credo che quando si tratta di una conferenza stampa ufficiale, avrà ricevuto istruzioni e non sarà così incline a deviare e rilasciare dichiarazioni estreme” dice Niels Christensen, strategist di Nordea.

** Attorno alle 15,10 L‘indice del dollaro vale 101,940, invariato dalla precedente chiusura, dopo essere sceso in seduta fino a 101,51.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below