9 gennaio 2017 / 07:50 / in un anno

Borse Asia piatte, prevale cautela su mosse Trump

9 gennaio (Reuters) - Le borse dell‘area Asia-Pacifico sono oggi sostanzialmente piatte, mentre cresce la cautela degli investitori in vista dell‘annunciata conferenza stampa del presidente eletto degli Stati Uniti, Donald Trump, fissata per mercoledì. Sotto la lente saranno sia le sue opinioni sul commercio internazionale che sulla Cina, per cercare di comprendere le future implicazioni politiche.

Intanto il dollaro resta stabile contro le principali altre monete, dopo che gli ultimi dati sui salari Usa indicano una crescita, rafforzando così la possibilità di ulteriori aumenti dei tassi nel 2017.

L‘indice MSCI, che non comprende Tokyo (oggi chiusa per festività) alle 8,10 segna +0,03.

“La forza crescente del dollaro sarà una preoccupazione in aumento per i mercati asiatici, particolarmente per Hong Kong, e gli investitori aspetteranno le dichiarazioni di Trump per avere qualche indizio su quali temi si concentrerà la nuova amministrazione”, dice Alex Wong, portfolio manager di Ample Capital, società con sede a Hong Kong.

Gli investitori stranieri saranno anche diffidenti sugli acquisti di asset a Hong Kong, dato che la moneta è legata al dollaro, mentre la situazione economica locale, soprattutto per le vendite al dettaglio, ne risentirà di più, dato che i residenti stanno spendendo di più all‘estero.

Nonostante i timori crescenti sulla posizione di Trump riguardo agli scambi con i mercati emergenti, il 2017 è cominciato su una nota positiva in termini di flussi di capitali per i mercati asiatici, anche grazie all‘esteso rally dell‘azionario Usa. I flussi di investimenti combinati verso l‘Asia sono positivi per circa 600 milioni di dollari per la settimana conclusasi il 4 gennaio, invertendo così la situazione dei sette giorni precedenti, secondo i dati degli analisti di Nomura.

** SYDNEY ha chiuso in territorio positivo per la quinta seduta consecutiva, grazie in particolare al settore finanziario e a quello della salute. L‘indice S&P/ASX 200 ha registrato la migliore chiusura dal maggio 2015.

** TAIWAN ha chiuso in negativo in seguito alle prese di profitto, dopo il rally della precedente seduta.

** SEUL ha chiuso piatta, mentre la moneta locale, il won, è in perdita contro il dollaro. Gli investitori stranieri sono stati acquirenti netti per nove sedute consecutive.

** SINGAPORE è ai massimi da un mese ed è positiva per la quinta seduta consecutiva.

** SHANGHAI è in rialzo oggi, soprattutto grazie al comparto della difesa, dopo che un giornale popolare di proprietà dello Stato ha scritto che la Cina cercherà di vendicarsi, se il presidente Trump dovesse abbandonare la politica di “una sola Cina”.

** HONG KONG è in leggero aumento, mentre Prada perde lo 0,5%.

** MUMBAI è piatta.

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below