December 7, 2016 / 8:30 AM / a year ago

Borsa Milano chiude in deciso rialzo, acquisti su banche, brillano Mps e UniCredit

MILANO (Reuters) - Piazza Affari chiude in deciso rialzo spinta dai bancari, protagonisti di un vistoso rally avviato ieri.

Il mercato scommette su una soluzione di sistema per mettere in sicurezza le banche italiane in difficoltà, Monte dei Paschi in primis, con un investimento diretto dello Stato, anche se il ministero dell‘Economia ha smentito che siano in preparazione richieste al fondo European Stability Mechanism.

“Si parla di 15 miliardi per tutto il sistema e sarebbero sufficienti”, sostiene un trader in merito alle indiscrezioni stampa odierne.

Anche secondo Hsbc la cifra ipotizzata dal quotidiano La Stampa “sarebbe sufficiente alle banche per scaricare circa la metà degli Npl ”allegerendo il settore della pressione dei mercati, ma “i costi politici legati alla richiesta di un programma sarebbero alti”.

** L‘indice FTSE Mib chiude in rialzo del 2,1%, l‘Allshare del 2,06%. La borsa milanese, grazie al peso dei bancari, si comporta meglio degli altri listini europei che vedono Londra a +1,8% e Francoforte a +1,96%.

I volumi a Piazza Affari non risentono della festività milanese di Sant‘Ambrogio e sono pari a 4,1 miliardi di euro.

** Brilla MPS che guadagna il 10,8%, con volumi più del doppio di quelli medi. Da inizio settimana, quindi dopo l‘esito del referendum, il titolo mostra un progresso del 7,6%.

** Sugli scudi anche UNICREDIT (+9,4% con volumi quasi tre volte la media) in vista del piano che presenterà martedì prossimo a Londra e dopo l‘annuncio dell‘esclusiva per la cessione di Pioneer. “La prospettiva di una soluzione di sistema è positiva in particolare per UniCredit, la cui ricapitalizzazione presuppone condizioni di mercato non sfavorevoli”, si legge nel daily di Icbpi.

** Le ricoperture trascinano al rialzo anche gli altri titoli del settore come BPER (+10,4%), BANCO POPOLARE e BPM, entrambe in rialzo di oltre il 6%. L‘indice italiano dei bancari sale del 4,5% ai massimi da pre Brexit, a fronte di un rialzo del 2,3% dello Stoxx europeo

Tra i finanziari spicca GENERALI (+7,3%) che sovraperforma il settore assicurativo europeo.

** Ben comprata TELECOM ITALIA (+5%). Secondo le comunicazioni Consob Vivendi il 5 dicembre scorso ha arrotondato al 23,9% la sua quota. La crescita del gruppo francese nel capitale è un segnale positivo sulle prospettive della società, secondo gli analisti.

** Rimangono al palo energetici e utility con A2A debole a -1,3%. In fondo al FTSE Mib LUXOTTICA perde l‘1,4%.

** Fuori dal paniere principale IL SOLE 24 ORE segna un balzo del 14,7% circa recuperando i livelli di metà novembre.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below