25 novembre 2016 / 12:27 / un anno fa

Greggio in flessione con dollaro forte, incertezza su Opec

LONDRA (Reuters) - Quotazioni in flessione per il greggio, depresse dall‘apprezzamento del dollaro - che ha da poco toccato i massimi dal 2003 - e dall‘incertezza su un possibile accordo in seno all‘Opec per tagliare la produzione ad un incontro la settimana prossima.

** I contratti benchmark si avviano tuttavia a chiudere la settimana con un rialzo vicino al 4%.

** Poco prima delle 13 ora italiana il derivato sul Brent tratta in calo di 76 centesimi a 48,23 dollari il barile. Il futures sul greggio Usa scambia a 47,30 dollari, arretrando di 66 centesimi. Gli scambi su entrambi i contratti sono sottili dopo la festività del Ringraziamento e prima del fine settimana.

** Secondo i trader anche la notizia che il gigante petrolifero saudita Saudi Aramco aumenterà le forniture ad alcuni clienti asiatici, unita alla flessione delle importazioni cinesi di greggio ai minimi giornalieri da gennaio, hanno contribuito a gettare un‘ombra ribassista sul mercato.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below