22 novembre 2016 / 11:07 / un anno fa

Greggio, Brent in rialzo su attesa accordo Opec per taglio produzione

LONDRA (Reuters) - I prezzi dei futures sul petrolio sono in deciso rialzo, sui massimi da fine ottobre, spinti dall‘attesa di un taglio della produzione da parte dei Paesi membri dell‘Opec.

Gli analisti, però, avvertono che se il cartello non dovesse raggiungere un accordo, il prossimo anno comincerebbe con un eccesso di offerta.

L‘Opec sta cercando di raggiungere entro il 30 novembre un compromesso sulle modalità del taglio alla produzione, dopo l‘accordo di massima siglato a fine settembre, coinvolgendo anche la Russia.

I prezzi beneficiano delle dichiarazioni di un funzionario nigeriano, che, a margine di un incontro tecnico propedeutico all‘intesa, ha affermato che è probabile che tutti i Paesi saliranno “a bordo” entro oggi.

Secondo Goldman Sachs, in caso di mancato accordo il primo trimestre del 2017 vedrebbe un eccesso di produzione pari a 0,7 milioni di barili al giorno.

Attorno alle 11,45 italiane, il futures sulle consegne di Brent a gennaio si attesta a 49,68 dollari al barile (+0,78 dollari), dopo aver oscillato tra 48,93 e 49,96 dollari. Il contratto di riferimento sul greggio leggero Usa guadagna 0,63 dollari, a 48,87 dollari al barile, dopo aver oscillato fra 48,27 e 49,20 dollari.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below