November 14, 2016 / 4:26 PM / 2 years ago

AC Milan, piccoli soci chiedono chiarezza su impegni finanziari futura proprietà cinese

MILANO (Reuters) - L’associazione piccoli azionisti dell’AC Milan chiede all’attuale dirigenza milanista di comunicare formalmente la propria intenzione di voler beneficiare dell’impegno assunto da Sino-Europe Sport, nell’accordo preliminare di compravendita del club, di versare nelle casse della società rossonera 350 milioni di euro in tre anni, di cui 100 milioni al closing con Fininvest atteso all’inizio di dicembre.

E’ quanto si legge in una mail inviata dal presidente e vicepresidente dell’associazione piccoli azionisti Edoardo Barone e Giuseppe La Scala al vicepresidente e amministratore delegato del club Adriano Galliani e al presidente del collegio sindacale Franco Vittadini.

“Se il Milan non manda questa richiesta, qualora Fininvest e Sino-Europe Sport si accordassero in modo diverso, il Milan non potrebbe più reclamare alcunchè, mentre ora ha pieno diritto ai finanzimenti”, spiega La Scala, contattato telefonicamente.

Nella mail, visionata da Reuters e datata 14 novembre, si sottolinea come l’attivazione di tale diritto sia di primaria importanza per il Milan, vista la “precaria situazione economica e il prossimo venir meno dell’assistenza patrimoniale e finanziaria garantita finora da Fininvest”.

I piccoli azionisti del Milan vogliono sapere se tale richiesta è stata inviata e, in caso contrario, sollecitano l’attuale dirigenza a muoversi in questo senso.

“Ciò anche in considerazione dell’approssimarsi del closing e della preannunciata intenzione di rinnovare contemporaneamente il cda della nostra società, con nomina a suoi rappresentanti di amministratori che saranno espressione del nuovo azionista di maggioranza promittente e, in relazione a quanto evidenziato con la presente, in potenziale conflitto di interessi.

Dal Milan nessun commento, mentre Sino-Europe Sport non è stata immediatamente disponibile a commentare.

Secondo quanto riferito a Reuters da due fonti, Fininvest dovrebbe cedere il 99,93% delle quote del Milan entro i primi di dicembre ad una cordata di investitori cinesi. La holding della famiglia Berlusconi ha già incassato i primi 100 milioni di euro ed attende di ricevere la tranche finale da 420 milioni di euro [[nL8N1D536Z].

Annunciando l’accordo preliminare, all’inizio di agosto, Fininvest comunicò l’impegno dei nuovi azionisti a versare 350 milioni di euro nelle casse del club. Oltre ai già noti Haixia Capital e Yonghong Li, nel conorzio ci saranno due o tre soggetti, i cui nomi non sono ancora noti.

(Elvira Pollina)

Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon “Pagina Italia” o “Panorama Italia”

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below