1 novembre 2016 / 08:37 / un anno fa

Banca del Giappone mantiene politica invariata, rinvia ancora target inflazione

TOKYO (Reuters) - La Banca del Giappone si è astenuta da un ampliamento degli stimoli monetari anche se, ancora una volta, ha allungato i tempi per raggiungere il target di inflazione, implicito segnale che continuerà a mantenere invariata la sua politica monetaria.

In linea alle stime di analisti e mercati finanziari l‘istituto centrale nipponico ha confermato il riferimento negativo sui tassi al livello di -0,1% insieme all‘ammontare degli acquisti Qe a 80.000 miliardi di yen (760,96 miliardi di dollari) l‘anno.

La BOJ ha confermato la sua visione che la terza economia del mondo continuerà a crescere moderatamente grazie a una ripresa di export e consumi. La banca centrale ha però anche sottolineato che i rischi sulle prospettive economiche sono deviati al ribasso e che la spinta sui prezzi si sta indebolendo.

Ha così rinviato l‘obiettivo di far risalire l‘inflazione al 2% a “intorno all‘anno fiscale 2018” contro il 2017 previsto a luglio.

“Le attese di medio e lungo termine sull‘inflazione restano deboli, questa è una delle ragioni alla base del rinvio”, ha detto il governatore Haruhiko Kuroda nel corso di una conferenza stampa.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

In a quarterly review of its forecasts released alongside its policy decision, the BOJ pushed back the timing for hitting 2 percent inflation to “around fiscal 2018” - admitting that the target won’t be achieved before Governor Haruhiko Kuroda’s tenure ends in April 2018.

In July, it had said inflation will hit 2 percent during the fiscal year 2017, which ends in March 2018.

The central bank also cut its inflation forecasts for fiscal 2017 and 2018, blaming weak overseas demand and waning public conviction that prices and economic activity will pick up. (Full Story)

In a widely expected move, however, the BOJ maintained its minus 0.1 percent short-term interest rate target and a pledge to guide 10-year government bond yields at around zero percent.

“The BOJ has settled down for a long-drawn-out war to achieve its inflation target, so a delay in meeting the timing alone would not force it into action,” said Yasunari Ueno, chief market economist at Mizuho Securities.

”The only trigger for easing could be a sharp rise in the yen. The BOJ is likely to stand pat for

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below