29 dicembre 2015 / 12:21 / 2 anni fa

Greggio appena positivo, ma Brent ancora sotto i 37 dollari al barile

Greggio appena positivo, ma Brent ancora sotto i 37 dollari/barile . REUTERS/Essam Al-Sudani

LONDRA (Reuters) - I prezzi del greggio salgono leggermente ma non si allontanano molto dai minimi da 11 anni toccati di recente per il rallentamento della domanda globale e l‘abbondante offerta, fattori che non paiono destinati a cambiare se si guarda alla politica di stabilità dell‘Arabia Saudita e ai progetti di esportazione dell‘Iran.

Intorno alle 12 il Brent e il greggio Usa salgono marginalmente, il primo a 36,77 dollari/barile (+0,4%) e il secondo a 36,93 dollari (+0,09%), dopo aver perso ieri il 3%. Il Brent è sceso la scorsa settimana fino a 35,98 dollari, minimo da 11 anni.

Entrambi i contratti sono in calo di oltre due terzi da quando i prezzi sono iniziati a precipitare nel giugno del 2014 sull‘onda del boom del petrolio Usa prodotto da scisto e della decisione dell‘Arabia Saudita di pompare volumi record di greggio per soffocare i produttori concorrenti che devono sostenere costi più alti.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below