7 dicembre 2015 / 07:34 / 2 anni fa

Borse Asia caute attendono dati Cina, petrolio su minimi

7 dicembre (Reuters) - Le borse dell‘area Asia-Pacifico sono contrastate questa mattina con gli investitori cauti in attesa di nuovi dati sull‘economia cinese, nonostante il sentiment sia supportato dalle speranze che gli Usa siano in grando di gestire il rialzo dei tassi previsto al fine mese.

I prezzi del petrolio restano vicino ai minimi dal 2009 dopo la decisione dell‘Opec di mantenere la produzione ad alti livelli nonostante il deprimersi della domanda.

Gli operatori fanno fatica ad aprire posizioni in vista di una serie di dati macro che dovrebbero confermare il preoccupante stato dell‘economia cinese. Domani sono in calendario le statistiche sul commercio , seguite da quelle sull‘inflazione mercoledi’ e dai dati su produzione e vendite al dettaglio sabato.

L‘indice MSCI, che non comprende Tokyo, alle 8,10 è sostanzialmente piatto (-0,18%). L‘indice Nikkei ha chiuso in rialzo di circa l‘1%.

Anche le borse europee sono attese in progresso all‘avvio.

SHANGHAI ha chiuso in leggero rialzo (+0,4%) sostenuta dalla buona performance di tecnologici e sanitari, comparti che le autorità cinesi ritengono possano essere il motore della ripresa.

Marginalmente positiva anche HONG KONG (+0,18) sulla scia di Wall Street.

Poco mossa attorno alla parità SYDNEY (+0,08%), mentre SEUL cede lo 0,54% e Taiwan termina invece con un +0,66%.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below