4 dicembre 2015 / 11:31 / 2 anni fa

Greggio in rialzo, domina volatilità, attesa conferma produzione Opec

LONDRA (Reuters) - I prezzi dei prodotti petroliferi sono in rialzo, in un contesto di volatilità elevata, mentre i riflettori sono puntati sulla riunione dei ministri dell‘Opec, a Vienna.

Il rappresentante dell‘Iran, Bijan Zangeneh, ha anticipato che il meeting si concluderà con un nulla di fatto, ovvero con una conferma degli attuali livelli di produzione.

Alla vigilia dell‘appuntamento, il ministro del Petrolio saudita, Ali al-Naimi, ha affermato che la domanda globale dovrebbe essere in grado nel 2016 di assorbire l‘aumento della produzione iraniana, conseguenza della cancellazione dell‘embargo sulle esportazioni di Teheran.

In effetti, sebbene la crescita stia rallentando, la Cina si appresta a raddoppiare gli acquisti di greggio strategico per avvantaggiarsi del tracollo dei prezzi.

Vista in crescita anche la produzione irachena: il ministro del Petrolio, Adel Abdel Mahdi, ha preannunciato un incremento dell‘output l‘anno prossimo.

Attorno alle 11,50, il futures sulle consegne di Brent a gennaio si attesta a 44,50 dollari il barile (+0,66 dollari), dopo aver oscillato fra 43,65 e 44,54 dollari. Il contratto di riferimento sul greggio leggero Usa sale di 0,58 dollari, a 41,66 dollari il barile, dopo aver oscillato tra 41,09 e 41,74 dollari.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below