19 giugno 2015 / 09:38 / 2 anni fa

Fondazioni, Signorini: avviare rapidamente cessioni quote banche

La sede di Roma della Banca d'Italia . REUTERS/Alessandro Bianchi

LUCCA (Reuters) - Le Fondazioni azioniste delle maggiori banche italiane vigilate a Francoforte procedano rapidamente alla cessione delle partecipazioni in eccesso per rispettare il limite previsto dal protocollo siglato con il ministero dell‘Economia.

Lo ha detto Luigi Federico Signorini, vice direttore generale della Banca d‘Italia, intervenendo al 23° Congresso Nazionale dell‘Acri a Lucca.

Banca d‘Italia ha stimato, ha detto Signorini, che la quota che deve essere ceduta dalle Fondazioni azioniste delle banche vigilate direttamente dalla Bce ammonta a 4,8 miliardi.

Signorini, ricordando che le Fondazioni hanno tre anni di tempo, “un periodo transitorio non breve”, per cedere le quote e rientrare nel limite di un terzo di singola esposizione rispetto all‘attivo patrimoniale, ha esortato gli enti a procedere rapidamente.

“Mi auguro che le Fondazioni procedano e con tutta la rapidità possibile”, ha detto il vice direttore generale della Banca d‘Italia.

(Stefano Bernabei)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italianoLe top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below