19 giugno 2015 / 09:38 / 2 anni fa

Fondazioni, Signorini: avviare rapidamente cessioni quote banche

LUCCA (Reuters) - Le Fondazioni azioniste delle maggiori banche italiane vigilate a Francoforte procedano rapidamente alla cessione delle partecipazioni in eccesso per rispettare il limite previsto dal protocollo siglato con il ministero dell‘Economia.

La sede di Roma della Banca d'Italia . REUTERS/Alessandro Bianchi

Lo ha detto Luigi Federico Signorini, vice direttore generale della Banca d‘Italia, intervenendo al 23° Congresso Nazionale dell‘Acri a Lucca.

Banca d‘Italia ha stimato, ha detto Signorini, che la quota che deve essere ceduta dalle Fondazioni azioniste delle banche vigilate direttamente dalla Bce ammonta a 4,8 miliardi.

Signorini, ricordando che le Fondazioni hanno tre anni di tempo, “un periodo transitorio non breve”, per cedere le quote e rientrare nel limite di un terzo di singola esposizione rispetto all‘attivo patrimoniale, ha esortato gli enti a procedere rapidamente.

“Mi auguro che le Fondazioni procedano e con tutta la rapidità possibile”, ha detto il vice direttore generale della Banca d‘Italia.

(Stefano Bernabei)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italianoLe top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below