19 giugno 2015 / 09:33 / 2 anni fa

Cdp, Bassanini: non sono mai stato il problema, oggi più sereno

LUCCA (Reuters) - Il presidente della Cdp Franco Bassanini ha ribadito oggi a Lucca di non essere mai stato un ostacolo per il raggiungimento di un accordo tra Fondazioni azioniste e governo per un nuovo assetto di governance della Cassa e un ricambio dei vertici.

Il presidente di Cdp Franco Bassanini (sinistra) conversa con l'ex ministro dell'Economia Giulio Tremonti, in una foto d'archivio. REUTERS/Tony Gentile

“Non sono mai stato io il problema, lo sanno [il presidente dell‘Acri Giuseppe] Guzzetti, il ministro [Pier Carlo] Padoan e il presidente del Consiglio [Matteo Renzi]”, ha detto conversando con i giornalisti a margine del 23° Congresso Nazionale dell‘Acri a Lucca.

A chi gli chiedeva se l‘accordo sia stato raggiunto, si è limitato a dire “chiedete a Guzzetti”, dicendosi più sereno di ieri, quando al suo arrivo è stato descritto come scuro in volto.

Il confronto tra le Fondazioni, che hanno il 18,4%, e l‘azionista Tesoro, con oltre 80% di Cdp, riguarda le garanzie che i 64 enti azionisti chiedono sulla redditività e su una governance adeguata.

(Stefano Bernabei)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below